Attivazione SIM con SPID o CIE: arriva l'ok di AGCOM, come funziona

AGCOM ha dato il via libera alla procedura di attivazione online di una SIM con l'utilizzo dello SPID oppure della CIE o ancora della Carta Nazionale Servizi (CNS). I consumatori, quindi, potranno attivare online una nuova SIM beneficiando di una procedura agevolata e velocizzata. Vediamo tutti i dettagli in merito.

In 30 secondi

Attivare un'offerta di telefonia mobile online diventa più semplice:
  • AGCOM autorizza l'utilizzo di SPID, CIE e CNS per la verifica dell'identità dell'utente
  • La procedura vale anche per la portabilità del numero
  • Gli operatori di telefonia mobile possono iniziare a usare questi sistemi da subito
Attivazione SIM con SPID o CIE: arriva l'ok di AGCOM, come funziona

Attivare un’offerta di telefonia mobile tramite procedura online diventa ancora più semplice. Da questa settimana, infatti, AGCOM ha dato il via libera alla possibilità di utilizzare il sistema pubblico di identità di gitale SPID, la carta di identità elettronica CIE oppure la carta nazionale dei servizi CNS come verifica dell’identità del consumatore che richiede l’attivazione di una SIM Card, anche con contestuale richiesta di portabilità del numero.

Grazie all’ok di AGCOM, quindi, attivare una tariffa di telefonia mobile online diventa ancora più semplice. Alcuni operatori, come Fastweb, già hanno integrato la verifica tramite SPID come sistema di attivazione. Per scegliere e attivare una nuova tariffa mobile è possibile fare riferimento al comparatore di SOStariffe.it, accessibile dal link qui di sotto.

Scopri le migliori offerte mobile da 4 €/mese »

SPID e CIE per attivare una SIM: ora è possibile

3 COSE DA SAPERE SULLA DECISIONE DI AGCOM
1. L’Autorità ha dato l’ok all’uso di SPID, CIE e CNS per l’attivazione di una SIM Card, anche con contestuale richiesta della portabilità
2. Il sistema potrà essere utilizzato in alternativa alla verifica video/fotografica dell’identità
3. Gli operatori possono già adottare il nuovo sistema di verifica dell’identità

Con un comunicato stampa arrivato in queste ore, AGCOM dà il via libera agli operatori di telefonia che ora hanno la possibilità di utilizzare SPID, CIE oppure CNS come sistema di verifica dell’identità dell’utente che richiede l’attivazione di una nuova SIM Card oltre che la portabilità del numero da un altro operatore.

Si tratta di un sistema già utilizzato per altri servizi: oltre per l’accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione, infatti, SPID, CIE e CNS possono essere utilizzati per la verifica della propria identità anche per l’accesso a diversi altri servizi. Molte banche, ad esempio, consentono l’apertura di un conto corrente con autenticazione tramite SPID.

Ora, grazie all’ok di AGCOM, anche gli operatori di telefonia sono autorizzati a implementare questi sistemi che permettono di velocizzare la procedura di attivazione online di una nuova SIM. Basta effettuare il login sicuro con il sistema di verifica dell’identità digitale scelto per poter attivare la SIM anche senza dover ricorrere alla verifica video/fotografica dell’identità, con carta di identità e codice fiscale da fornire in copia.

Questo nuovo meccanismo punta a semplificare l’attivazione online di un’offerta di telefonia mobile. Grazie anche alla possibilità di richiedere una nuova eSIM (servizio sempre più diffuso tra gli operatori), attivare online un’offerta e acquistare una nuova SIM Card diventa ancora più semplice. I tempi per iniziare a usare il servizio si riducono in modo significativo.

Attualmente, alcuni operatori hanno già iniziato a implementare l’attivazione tramite SPID di un’offerta mobile. È il caso di Fastweb che consente questo tipo di attivazione con le sue offerte mobile. Altri provider potrebbero seguire quest’esempio a ruota, anche grazie all’ok appena arrivato da AGCOM che certifica la possibilità di utilizzo di questo sistema di autenticazione.