Assicurazione casa incendio  

Anche un principio di incendio può degenerare provocando danni all’abitazione, alle persone e ai beni. Per mettersi ai riparo da scoppi ed esplosioni causati da cortocircuito, da un fulmine o dal malfunzionamento di impianti ed elettrodomestici. bisogna munirsi di un’assicurazione casa incendio. In questo modo si ottiene il risarcimento per il valore a nuovo o per il valore commerciale dell’immobile. Ecco le caratteristiche della polizza e come sceglierla.

Come funziona la polizza incendio e il risarcimento per valore intero o commerciale

A volte basta poco: un cortocircuito, il malfunzionamento di una stufa o l’arrivo di un fulmine per provocare un incendio. Quando si verificano eventi del genere, i danni all’abitazione possono essere ingenti, così come quelli ai beni in essa contenuti. Scongiurando la presenza di qualcuno in casa e l’eventualità di danni alla persone, l’unico modo per tutelarsi dai danni materiali derivanti da scoppi ed esplosioni è sottoscrivere un’assicurazione casa incendio, facendo attenzione alle clausole di risarcimento.

In questa Guida illustriamo il funzionamento della polizza casa incendio e scoppio, obbligatoria per i proprietari che accedono un mutuo e liberamente stipulabile al contrario, dagli inquilini in affitto che vogliono proteggersi da ogni responsabilità nei confronti del proprietario di casa.
Assicurazioni incendio online

Obbligatorietà dell’assicurazione casa incendio

L’assicurazione casa incendio e scoppio deve essere acquistata obbligatoriamente da chi accende un mutuo per l’acquisto di un immobile. Le banche invero, possono rifiutarsi di concedere il prestito se il cliente non acconsente al pagamento della polizza, la cui quota viene generalmente aggiunta alle rate del mutuo. Le assicurazioni di questo tipo vengono sottoscritte in modo contestuale rispetto alla firma del contratto di mutuo, perché rappresentano una garanzia per la banca a protezione del credito. La stessa ipoteca infatti, sarebbe del tutto inefficace di fronte alla perdita del bene “casa” e del suo valore, nei casi in cui l’abitazione viene colpita da un incendio.

Diversamente stanno le cose per chi già possiede un immobile, ovvero lo ha ereditato o ha finito di pagare il mutuo. In questo caso, come in quello degli inquilini in affitto, la sottoscrizione dell’assicurazione casa incendio non è obbligatoria, ma rappresenta una libera scelta. Questa libera scelta però diventa d’obbligo (non si tratta di obbligo di legge ma di un consiglio) nei seguenti casi:

  • valore dell’immobile e dei beni contenuti molto elevato;
  • presenza di molti elettrodomestici, di bombole a gas o di impianti elettrici datati, sottoposti a frequente manutenzione;
  • immobile situato in aree a rischio fulmini.

Solo acquistando una polizza incendio globale (per gli inquilini) o una polizza incendio multirischio (per i proprietari) si ottiene il risarcimento dei danni alla proprietà e ai beni al verificarsi degli eventi coperti. Attenzione però: i fini del risarcimento l’incendio, l’esplosione o lo scoppio non devono essere determinati da disattenzione, incuria e scarsa manutenzione.

Per confrontare i preventivi casa più economici basta utilizzare il comparatore preventivi casa di SosTariffe.it.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Risarcimento: le clausole su valore intero e valore commerciale

Nella scelta dell’assicurazione casa incendio bisogna fare attenzione alle clausole di risarcimento, in particolare alla previsione di un indennizzo calcolato sul valore intero o sul valore commerciale dell’immobile: vediamo le differenze.

Valore intero casa

La migliore polizza incendio è quella che assicura sia il fabbricato (danni alla proprietà) che i beni in esso contenuti (mobili, preziosi, elettrodomestici, opere d’arte). Quando la clausola di risarcimento prevede il valore intero, la compagnia restituisce un capitale per la totale rimessa a nuovo della casa con le stesse caratteristiche costruttive: un vero e proprio ripristino. Quando il valore intero dell’assicurazione incendio casa è invece riferito ai beni mobili, l’assicurato ottiene in restituzione un bene uguale o -se non è possibile reperirlo-, equivalente o dallo stesso rendimento economico.

Valore commerciale casa

Quando l’assicurazione incendio casa copre solo il valore commerciale o reale si tiene conto del deprezzamento stabilito in base all’usura e alla qualità di conservazione del bene al momento dell’evento dannoso. Per conoscere l’ammontare del risarcimento la compagnia procedere ad una stima, ma nell’attesa, il cliente può richiedere un anticipo dell’indennizzo in base alla stima provvisoria (si rimanda in ogni caso a quanto previsto dai singoli contratti assicurativi).
Miglior preventivo assicurazione casa

Commenti Facebook: