Acquisti e pagamenti online, come sarà il 2015?

Gli acquisti e i pagamenti online stanno facendo passi da gigante, quasi imprevedibili. Il 2014 è stato caratterizzato dalla nascita di nuove forme di pagamento tutte favorite dalla diffusione degli smartphone e dell’Internet mobile, che ha permesso di trasformare il telefonino in uno strumento di pagamento.

Cosa cambierà nel campo dei pagamenti digitali nel 2015?

Il 2014 è stato l’anno d’esordio di Apple Pay, di Google Wallet, del pagamento via Twitter e via Snapshot, del lancio dei wallet italiani WoW, CheBanca!, Tim Wallet, Mediolanum Wallet.

Sono state create le prima carte di credito con riconoscimento biometrico, è stata lanciata la carta Plastc in grado di contenere di dati di tutte le carte di credito di cui si dispone.
Confronta le migliori carte di credito

Cosa succederà nel 2015?

Nell’anno appena iniziato si prevede che i pagamenti digitali saranno in espansione e sarà soprattutto il mobile payment a crescere. Si attende che alcuni colossi dell’informatica, come Facebook e Google lancino il proprio servizio di pagamenti online e ci si aspetta che altre compagnie facciano altrettanto. Apple Pay e Google Wallet potrebbero inoltre approdare in Europa.

Da marzo molti istituti di credito abiliteranno le carte bancomat ai pagamenti online, con un sistema diverso, e più sicuro, rispetto alle carte di credito. Non occorrerà inserire i dati della carta, la transazione avverrà direttamente tramite il sito della propria banca. Ancora non si sa se aderiranno tutti gli istituti di credito operanti in Italia, ma è plausibile pensare che nessuno voglia rimanere indietro su questo fronte.

Alcune banche già offrono un servizio di pagamento online con carta bancomat. Si tratta di Unicredit, che con MyPay offre la possibilità di fare acquisti online su circuito Visa a chi richiede l’attivazione dell’opzione “shopping plus”, e CheBanca!, che con l’attivazione di Conto Yellow mette a disposizione dei correntisti una carta di debito abilitata agli acquisti online su circuito Maestro.
Scopri Conto Yellow

Una novità assoluta è rappresentata dal fenomeno degli ecommerce creati direttamente dagli Istituti di credito, che oltre a gestire in questo modo una nuova attività redditizia riusciranno cercheranno di rassicurare i cittadini, lanciando un segnale chiaro sulla sicurezza dei pagamenti online.

Uno di questi è CheShopping! di CheBanca!, messo su in collaborazione con Madai, riservato ai correntisti CheBanca!, i quali potranno pagare mediante bonifico seguendo la procedura guidata del sito. Si tratta di un’asta al ribasso. Il prezzo del prodotto verrà fatto scendere dopo che l’utente avrà letto un testo o guardato un’immagine e risposto ad alcune domande ed espresso delle tue opinioni. Quando il prezzo del prodotto è in grado di soddisfare il cliente, allora si può concludere la transazione.

Intesa Sanpaolo, dal canto suo, ha lanciato createdinitalia.com, un sito di offerte e coupon da cui si può acquistare con carta di credito o prepagata emesse dalla stessa Banca.
Scopri il Conto Intesa Sanpaolo

Probabilmente il 2015 ci riserverà diverse sorprese nel mercato dei pagamenti online, in particolar modo nel “mobile payment”.

Confronta i migliori conti correnti

Commenti Facebook: