Acea illumina lo stadio di Domiziano con i led

Quando la tecnologia all’avanguardia e lo splendore del mondo antico si incontrano. Lo scenario è quello, inimitabile, dello Stadio di Domiziano, la cui Area archeologica è stata recentemente inaugurata dopo un intervento di restauro avviato nel 2009 e concluso nello scorso dicembre.

42 proiettori da 25 led per un'illuminazione più efficace ed efficiente

Acea Energia si è occupata del nuovo impianto di illuminazione in sostituzione di quello vecchio, a luce gialla: i nuovi protagonisti saranno dei proiettori a 25 led della potenza di 40W, con una bella tonalità bianca data dalla temperatura di colore di 3000 Kelvin e un sistema di gestione che permette la regolazione del flusso di luce per ogni singolo proiettore. In questo modo sarà possibile intervenire modulando l’illuminazione in termini di accensione, spegnimento e intensità per ogni punto luce. Inoltre le nuove apparecchiature sono già state predisposte per poter essere manovrate anche in remoto.
Confronta le offerte Acea Energia
In totale i proiettori saranno 42, con un totale di 1680 W, contro i 2550 W attuali: questo comporta non soltanto un beneficio in termini di efficienza energetica grazie ai 1250 W di potenza evitati, ma un’illuminazione più suggestiva ed efficace (prima i corpi illuminanti erano solo 17) capace di sottolineare dettagli e far scoprire angoli nascostia anche al buio: un nuovo modo per esaltare le forme e i volumi del percorso di visita in uno spazio che, come ha detto il sindaco della capitale Ignazio Marino, segna «una riappropriazione, da parte della Roma contemporanea, di un pezzo della sua storia antica», un eesempio illustre di collaborazione tra pubblico e privato.

Commenti Facebook: