4G LTE: abbonati a quota 2,3 miliardi nel 2019

Nel 2019, si conteranno 2,3 miliardi di abbonati a servizi di accesso a Internet forniti attraverso la tecnologia 4G LTE (Long Term Evolution), stando alle previsioni elaborate da TeleGeography, società di ricerca e consulenza di mercato con base a San Diego (California, USA), in seno al TeleGeography GlobalComms Forecast Service

2,3 miliardi di abbonati a servizi 4G LTE nel 2019
Le previsioni di TeleGeography

Gli abbonati a servizi di Internet Mobile veicolati su tecnologia 4G LTE (Long Term Evolution) toccheranno quota 2,3 miliardi nel 2019, per una crescita anno su anno del 35%, stando alle previsioni elaborate da TeleGeography, società di ricerca e consulenza di mercato con base a San Diego (California, USA).

Corea del Sud, Stati Uniti d’America e Giappone sono i tre Paesi ove, a oggi, l’adozione di servizi 4G LTE registra i valori più elevati: 63% di quota di mercato in Corea del Sud, più del 50% negli USA e 41% in Giappone, stando sempre ai dati diffusi da TeleGeography.

Da qui al 2019, nei Paesi di cui sopra, si registrerà ancora una massiccia avanzata dei servizi di accesso a Internet forniti attraverso la tecnologia 4G LTE, che andranno a occupare quote di mercato comprese tra l’80% e il 90% in termini di abbonati.

Confronta tariffe Internet Mobile

Il resto del Mondo non starà a guardare. In particolare la Cina, ove a fine 2014 gli abbonati a servizi 4G LTE hanno pesato per l’8% sul totale delle sottoscrizioni di servizi di telefonia mobile e ove nel 2019 la percentuale salirà al 39%, stima TeleGeography. Se così fosse, la Cina sarebbe responsabile di circa un terzo del totale delle sottoscrizioni di servizi 4G LTE.

Confronta tariffe 4G LTE

A dominare la scena, oggi, è ancora la tecnologia 2G, la cui quota di mercato in termini di abbonati è pari al 61% delle sottoscrizioni registrate a livello mondiale. Una delle principali ragioni che spiegano la percentuale in oggetto consiste nel fatto che il 90% dei 950 milioni di abbonati in India fa ancora riferimento alle reti cellulari di seconda generazione.

 

In India, sino a poco tempo fa, la penetrazione di servizi di accesso a Internet forniti su tecnologia 3G è stata ostacolata da due principali fattori: le problematiche sorte in merito all’allocazione delle risorse dello spettro radio e i prezzi elevati delle tariffe associate ai servizi 3G.

La situazione sta migliorando grazie alla riduzione delle tariffe 3G e a una maggiore adozione di smartphone presso la popolazione indiana. TeleGeography prevede che il numero di abbonati a servizi 3G quadruplicherà in India nei prossimi cinque anni, andando comunque a rappresentare non più di un terzo della base abbonati a servizi di telefonia mobile.

Nel 2019, stando sempre a TeleGeography, gli abbonati a servizi 3G dovrebbero superare in termini numerici quelli a servizi 2G. Entrambe le tecnologie – 2G e 3G – continueranno però a detenere quote di mercato superiori a quella in dote al 4G LTE, in virtù della crescita attesa per i servizi di terza generazione in Africa e in altre aree del pianeta.

Commenti Facebook: