I risultati di 3 Italia del 2015 evidenziano una forte crescita per l’operatore

L’operatore di telefonia mobile 3 Italia è, senza dubbio, una delle figure più dinamiche del mercato delle telecomunicazioni con un’offerta commerciale molto varia ed un numero di clienti in costante crescita. Ecco i risultati finanziari pubblicati oggi da 3 Italia per il 2015. 

3 Italia chiude un 2015 in netta crescita

I risultati finanziari del 2015 per 3 Italia rappresentano una conferma del buon stato di salute dell’operatore di telefonia mobile che, nell’ultimo anno, registra un incremento dei ricavi da servizi pari al +7% per un totale di 1.478 milioni di Euro. Questo risultato conferma un trend positivo che l’azienda ha messo in mostra negli ultimi sei semestri. Nell’ultimo anno, 3 Italia registra un passo in avanti anche per i ricavi totali (+5%) che raggiungono quota 1.825 milioni e per l’Ebitda (+11%) che tocca 276 milioni.
Confronta le offerte Tre

Dando uno sguardo più approfondito ai risultati del 2015 dell’operatore risalta anche una significativa crescita per i ricavi da Internet mobile (+22%), del traffico dati (+37%) e del traffico voce (+13%). In ottica futura, inoltre, arrivano dati importanti anche per copertura della rete 4G LTE che ora raggiunge il 65% della popolazione. Il nuovo di clienti complessivi di Tre ha raggiunto quota 10,1 milioni. Rispetto al 2014, i clienti attivi dell’operatore crescono del 4%. Da notare, inoltre, che i clienti con contratto (tradizionalmente definiti “clienti ad alto valore”) di 3 Italia continuano ad aumentare, passando dal 50% ad un ancora più significativo 55%.
Confronta le offerte Telefonia Mobile

La strategia di crescita nel 2015 di 3 Italia ha seguito tre principali direzioni destinate a continuare a rappresentare le linee guida aziendali anche nel 2016. I punti su cui si sviluppa l’operato dell’azienda sono:

  • Il potenziamento dell’offerta postpagata con il lancio dei piani d’abbonamento tutto compreso FREE che permettono ai clienti di cambiare smartphone ogni anno senza costi aggiuntivi;
  • L’innovazione nel segmento prepagato con nuove proposte all inclusive e con l’introduzione di modalità di pagamento che hanno fidelizzato la clientela
  • Lo sviluppo di offerte integrate fisso-mobile in grado di diventare delle vere e proprie alternative alle tradizionali offerte ADSL riducendo, nello stesso tempo, i costi in bolletta per le famiglie.

Ecco come Vincenzo Novari, amministratore delegato di 3 Italia, ha commentato i risultati ottenuti dall’azienda nel corso del 2015:

Questi risultati confermano la validità della scelta strategica di puntare sui dati. Abbiamo declinato questa strategia lanciando offerte rivolte a tutti i segmenti di mercato, con particolare attenzione ai servizi per la famiglia, lo small business e la clientela più giovane. Abbiamo poi ulteriormente rafforzato la nostra rete e le nostre piattaforme, migliorando le performance e puntando ai futuri sviluppi tecnologici

Commenti Facebook: