Tutte le novità sugli sconti RC nel 2016

Il Ddl concorrenza sta per essere approvato e contiene importanti modifiche al settore assicurazioni auto e moto, agevolazioni per gli automobilisti del Meridione che pagano troppo e sconti sul premio totale per tutti coloro che installeranno scatole nere e altri dispositivi di sicurezza. Le offerte, i prezzi aggiornati e tutte le novità sugli sconti RC nel 2016 li trovate in questa Guida.

Cosa risparmiare sulle assicurazioni auto e moto con il Ddl Concorrenza

Il testo del Ddl concorrenza è in attesa di approvazione definitiva. Gli ultimi emendamenti, a detta di esponenti del Parlamento, dovranno essere discussi in Senato prima del referendum di dicembre. Il disegno di legge introduce importanti interventi di modifica al settore assicurazioni auto e moto, che da tempo è in attesa di una riforma che allinei le tariffe praticate al Nord e al Sud e che introduca sistemi di scontistica precisi per i conducenti virtuosi. Quali sono tutte le novità sugli sconti RC nel 2016?
Confronta preventivi RC auto

Riforma assicurazioni auto e moto: la parola passa al Senato

L’ultimo aggiornamento sulla riforma Rc auto riguarda il passaggio di un testo pressoché definitivo, approvato con 142 sì e 92 no. Purtroppo però, il cantiere legislativo del disegno di legge annuale sulla concorrenza si è arrestato di nuovo per affrontare questioni prioritarie, per cui, anche la riforma RC slitta a dicembre.

La riforma delle assicurazioni auto e moto che prevede sconti sulle tariffe conta 60 articoli che hanno ricevuto più d’un emendamento a causa dei diversi interessi in gioco da contemperare: l’interesse economico delle compagnie e quello -altrettanto economico- dei consumatori a pagare polizze auto e moto a prezzi contenuti, come avviene in altri Stati d’Europa.

Osteggiati su più fronti e criticati aspramente da Ania (l’Associazione Nazionale Imprese Assicurative) gli sconti sulle assicurazioni stanno per arrivare e potranno essere applicati a tutti i conducenti virtuosi e a chi installerà avanzati sistemi di sicurezza sul proprio veicolo.

In quali casi sarà possibile usufruirne? Segue l’approfondimento. 

Tutte le novità sugli sconti RC nel 2016

Dall’inizio dell’anno si sente parlare di sconti per l’installazione della scatola nera e di tariffa unica Rc auto ed Rc moto in tutta Italia: quanto c’è di vero? Ecco il contenuto della riforma nelle sue linee essenziali.

TARIFFA UNICA PER GLI ASSICURATI AL NORD E AL SUD

Sotto la spinta delle associazioni dei consumatori e di forze politiche che hanno promosso l’introduzione di una tariffa unica Rca che elimini le disuguaglianze fra Nord e Sud d’Italia, qualcosa si è mosso sotto il fronte allineamento prezzi. Anche al Meridione sarà possibile trovare un’assicurazione auto economica, a patto che a richiederla sia un conducente virtuoso, senza sinistri alle spalle nella carriera assicurativa certificata dall’attestato di rischio.

Se non si può parlare di tariffa uniforme su tutto il territorio italiano, perché nel calcolo del rischio entrano in gioco anche fattori diversi dalla residenza (età del conducente, tipo di veicolo, alimentazione etc etc…), si può parlare al contrario di prezzi assicurativi più equi, che non considerano la residenza un fattore determinante -e discriminante– per il rincaro del prezzo.

Tutte le novità sugli sconti RC nel 2016 per le assicurazioni auto e moto

La riforma garantirà agli assicurati virtuosi del Meridione il pagamento di un premio non eccessivo e scontato (sull’applicazione degli sconti da parte delle compagnie vigilerà l’Ivass, come spiegato di seguito).

SCONTI SCATOLA NERA E SISTEMI DI SICUREZZA

La famosa scatola nera (o black box) aiuterà a risparmiare. La riforma prevede che, venduto con l’assicurazione satellitare o separatamente, questo dispositivo permetterà di ottenere un taglio considerevole sul premio finale, perché garantisce alle compagnie di accertare le effettive responsabilità nei sinistri stradali, ma anche ai conducenti di rintracciare il veicolo in caso di furto grazie al sistema Gps. Si tratta in questo caso di sconti obbligatori cui tutti gli automobilisti avranno diritto e il cui importo sarà stabilito dall’Ivass dopo l’entrata in vigore della riforma assicurazioni auto e moto.

Fra le novità più apprezzate della riforma, c’è l’emendamento secondo cui i costi di installazione, disinstallazione e manutenzione delle scatole nere saranno a carico delle compagnie assicurative.

La scatola nera non è l’unico dispositivo che consente di risparmiare. Fra tutte le novità sugli sconti RC nel 2016, rientrano anche i sistemi di blocco accensione motore per superamento della soglia alcolemica prevista dalla legge e i controlli preventivi sulla sicurezza del veicolo.

ATTIVITÀ ANTIFRODE

Va di pari passo con l’approvazione degli sconti RC 2016 la creazione di sistemi informatici in grado di rilevare le frodi assicurative. Un archivio custodito presso l’Ivass aiuterà le Forze dell’Ordine e le compagnie di assicurazione a scovare truffe e falsi testimoni grazie alla somma di diversi “indici” di frode, come la ricorrenza degli stessi testimoni e di diversi professionisti come avvocati, medici e periti in diversi incidenti stradali.

Andamento prezzi RC

Secondo l’ultimo Bollettino Statistico Ivass il premio medio per la garanzia Rc auto nel secondo trimestre 2016 è pari a 421 euro. Il premio medio si è ridotto del -1 per cento su base trimestrale e del -6,4 per cento su base annua. Le riduzioni su base annua più elevate si riscontrano tra le compagnie di media dimensione e tra quelle che si avvalgono della rete telematica come canale distributivo, cioè le assicurazioni online.
Confronta assicurazioni auto
La variabilità dei prezzi nel territorio rimane ampia con prezzi tendenzialmente più alti nelle regioni del Centro-Sud. Prosegue la diffusione della black box: il 16,2 per cento dei contratti stipulati nel secondo trimestre del 2016 contiene clausole legate alla scatola nera. La scatola nera è maggiormente diffusa nelle province in cui il prezzo della copertura r.c. auto è più elevato.

Il ruolo dell’Ivass

L’Ivass avrà un ruolo chiave nell’applicazione concreta di tutte le novità sugli sconti RC nel 2016, perché vigilerà sul comportamento delle compagnie. L’ultimo subemendamento alla riforma prevede che l’Istituto entro massimo 120 giorni dall’entrata in vigore della riforma, dovrà stabilire i parametri oggettivi per il calcolo degli sconti e verificare che gli stessi garantiscano la progressiva diminuzione dei prezzi, per far sì che assicurati residenti in diverse aree d’Italia ma con la stessa classe di merito, possano godere della stessa tariffa senza discriminazioni.
Confronta assicurazioni moto

Commenti Facebook: