Truffe energia, i consigli di Enel Energia per non cadere nella trappola

Le truffe riguardanti i contratti di energia e gas continuano ad essere un fenomeno purtroppo frequente. Per aiutare i consumatori a non cadere nella trappola dei malviventi, Enel Energia promuove una campagna di informazione sul pericolo truffe, ovvero sconosciuti che si presentano come dipendenti Enel per entrare nelle case e rubare le vittime. Di seguito, riportiamo i consigli di Enel Energia per riconoscere i dipendenti e gli agenti del Gruppo Enel.

truffe contratto energia e gas, come identificarle
Contratti porta a porta: tutto ciò che devi sapere per identificare i truffatori

Per aiutare i consumatori a non cadere nella trappola dei malviventi che si presentano come dipendenti delle compagnie venditrici di energia elettrica o gas, Enel Energia sta promuovendo una campagna anti-truffe. Ecco i principali consigli dell’azienda:

1. Chiedere sempre l’esibizione del tesserino Enel 

Tutti i dipendenti di Enel sono in possesso di uno speciale tesserino plastificato con logo aziendale, che presenta una foto e dati di riconoscimento. Stessa tesserina possiedono tutti gli agenti specializzati di Enel Energia, quelli che presentano a domicilio le offerte energia elettrica della Società del gruppo Enel che opera sul mercato libero.

Non c’è niente di illegale nel presentarsi a domicilio dei clienti per proporre offerte gas o luce. Ma se qualcuno si presenta a nome di una qualsiasi azienda bisogna sempre chiedere di visionare il tesserino.

Un modo efficiente di identificare facilmente i truffatori è sentirsi dire che è obbligatorio cambiare contratto: se così succede si tratta di una truffa, a prescindere della compagnia che questo agente dice di rappresentare. Per tutti i casi, il Cliente è sempre libero di decidere se aderire o meno alle offerte che gli vengono proposte.

2. Non accettare transazioni economiche a domicilio

Tanto per Enel Energia come per tutte le compagnie venditrici di luce o gas del mercato libero, non esiste nessuna forma di riscossione o restituzione di denaro a domicilio.

3. Attenzione alle verifiche dei contatori

Enel Distribuzione effettua periodicamente dei controlli dei contatori a distanza, per garantirne il normale funzionamento. In certi casi però è necessaria una verifica del contatore a domicilio, operazione che viene eseguita dal personale qualificato della compagnia. Queste persone sono sempre munite di tesserino plastificato con foto e i dati per il riconoscimento.

In nessun caso il personale Enel che interviene sul posto è autorizzato a chiedere o accettare pagamenti dai Clienti.

Per maggiori informazioni, la compagnia mette a disposizione dei clienti il numero verde 800 900 860; altrimenti è possibile recarsi al Punto Enel più vicino. Sul sito web di Enel Energia è possibile identificare tutti i Punti Enel Partner presenti sul territorio.

Vai alle Offerte Enel

Commenti Facebook: