Titoli di Stato negativi: per investire conviene il conto deposito

Ieri per la prima volta nella storia italiana un titolo di Stato ha segnato direttamente in asta rendimenti lordi negativi: il Tesoro ha collocato tutti gli 1,75 miliardi di Ctz biennali, con un rendimento sceso a -0,023%. Pagare per prestare denaro, detto in altre parole. Per investire oggigiorno convengono di più i conti deposito.

Titoli di Stato negativi: per investire conviene il conto deposito

Grazie all’azione di Mario Draghi, i governi hanno visto i rendimenti dei propri titoli di Stato raggiungere record negativi storici, con impatti significativi sui propri bilanci dovuti al minor costo del servizio del debito pubblico. Musica per le orecchie dei governanti, quindi, ma brutte notizie per gli investitori, che stanno “pagando” per dare soldi in prestito.

Chi sta cercando un prodotto per investire e ottenere un profitto fa bene a scegliere alternative più convenienti, come i conti deposito.

Non è novità che i conti deposito rendono più del Tesoro: quest’informazione era stata già confermata quest’estate da uno studio della Bocconi condotto per CorrierEconomia.

Con i conti deposito, in effetti, i tassi d’interessi sono molto più elevati, malgrado non siano più del 5% come fino a qualche anno fa. Ma l’investimento conviene anche perché non prevede spese: con alcune banche il cliente non paga nemmeno l’imposta di bollo. Ecco perché questi prodotti rimangono ancora tra i preferiti degli italiani, che cercano di aumentare la propria liquidità con pochi rischi e zero spese. I tassi non sono più quelli di una volta, tuttavia il conto deposito offre, a breve-medio periodo, tassi migliori rispetto ai titoli di Stato.

Quali sono i più vantaggiosi conti deposito? Per identificarli abbiamo utilizzato il comparatore di SosTariffe.it, e di seguito vi riportiamo i nostri risultati.

Conti deposito superano i Titoli di Stato di gran lunga

1.Conto Widiba: in realtà è un conto corrente (non un conto deposito) che offre un rendimento a 24 mesi dell’1,90% lordo, spesso in promozione fino a 2,50% per i nuovi clienti.

Scopri Conto Widiba »

2. ContoInCreval raggiunge l’ 1,60% lordo per i vincoli a 24 mesi;

3. Conto InMediolanum: rendimento del 1,25% riconosciuto sui nuovi vincoli a 12 mesi;

4. Conto Deposito Che Banca! prevede anche questo un tasso lordo dell’1,00% per i vincoli a 12 mesi;

5. YouBanking: rendimento pari all’ 1,00% lordo annuo per i vincoli a 18 mesi;

6. Hello! Money di Hello bank!: anche questo è un conto corrente con cui si può usufruire di un rendimento dello 0,75% senza vincoli;

8. Conto Deposito per il Futuro di Banca Etica: rendimento dello 0,55% per i vincoli a 48 mesi;

9. CashPark Vincolato di Fineco: rendimento dello 0,50% per i vincoli a 12 mesi;

10. CashPark Svincolabile di Fineco: rendimento dello 0,40% per i vincoli a 12 mesi con interessi anticipati;

11. Deutsche Bank Easy: tasso d’interesse dello 0,25% senza vincoli.

Utilizza il nostro comparatore gratuito per mettere a confronto tutti i conti deposito e scegliere quello che meglio si adatta alle tue esigenze.

Confronta Conti Deposito