Termosifoni intelligenti: cosa sono e risparmi in autunno

Il termostato smart permette di gestire caldaia e termosifoni anche a distanza, con app dedicate, in modo da avere sempre una temperatura perfetta in ogni ambiente della casa. Con poche decine di euro, si può tagliare la bolletta con l’aiuto delle termovalvole e facendo sempre in modo di arrivare a casa e trovarla calda e accogliente.

Controllo da remoto per una casa sempre con la temperatura giusta

Tra offerte vantaggiose e dispositivi innovativi

C’eravamo quasi abituati a un’estate in servizio permanente effettivo, e invece il maltempo di ottobre – del resto perfettamente naturale – ci ha costretto a venire a patti con una rapida discesa delle temperature. In alcune città è già possibile accendere i termosifoni, e per questo può essere già una buona idea studiare le strategie migliori per diminuire i consumi e risparmiare in bolletta.

Il primo consiglio è ovviamente quello di cercare le offerte gas più convenienti nell’apposita pagina di SosTariffe: il mercato libero oggi propone diverse soluzioni vantaggiose, che bloccano il costo della materia prima gas per un anno, in modo da evitare sorprese. Ma anche i dispositivi possono tagliare le spese mensili: è il caso dei termosifoni intelligenti, ovvero quelli che sono gestiti da un termostato “smart”.
Confronta le migliori offerte gas »

Come funzionano i termostati “smart”

Il termostato “smart” è un apparecchio poco costoso (circa 70-80 euro) che si installa da soli e in poco tempo. Va connesso al Wi-Fi di casa ed è uno strumento molto utile per risparmiare gas: invece del semplice interruttore acceso/spento e regolabile su una temperatura fissa, questo dispositivo permette di monitorare la temperatura di ciascuna stanza in cui sia un termosifone e agire di conseguenza: da solo, in base alle abitudini degli inquilini di casa, oppure manovrato in remoto, per mezzo di app su smartphone o tablet.

Grazie alle testine elettroniche da montare sulle termovalvole dei caloriferi si può subito vedere quando la temperatura in una stanza, che magari nessuno in quel momento sta utilizzando, è troppo alta; con le app è anche possibile riprogrammare a distanza le ore di accensione del riscaldamento, ad esempio perché si farà un po’ tardi (inutile quindi perdere una o due ore coi termosifoni accesi a casa vuota) o, al contrario, anticipando gli orari per trovare un bel calduccio dopo una giornata di pioggia.

La gestione intelligente della caldaia grazie al termostato smart (soprattutto se si tratta di uno degli ultimi modelli a condensazione) permette di rifarsi in pochissimo tempo della spesa e di cominciare a risparmiare, a patto ovviamente di seguire le buone abitudini nell’uso dei termosifoni: questi infatti non vanno mai coperti né utilizzati per asciugare il bucato, e in più non si dovrebbe mai tenere la temperatura sopra i 20 gradi.

Commenti Facebook: