Telecom Italia: investimenti per banda larga

Non è chiaro cosa intenda fare Telecom per la banda larga in Italia: il comunicato in merito alle strategie future 2010-2012 evidenzia che sono “previsti circa 12 miliardi di euro nei tre anni, di cui circa 9 miliardi di euro in Italia per lo sviluppo competitivo della fibra, il forte impulso all’innovazione e il miglioramento delle performance della rete radio”.

Tuttavia risulta che gli iniziali 9 miliardi di euro stimati in realtà saranno solo 7, e di questi solo 2,65 saranno destinati allo sviluppo della rete casalinga a fibra ottica e rame, il resto andrebbe a finanziare grandi infrastrutture del settore business e probabilmente anche la creazione di una NGN (Next Generation Network) nazionale.

Franco Barnabè, amministratore delegato di Telecom, ha spiegato che il piano presentato prevede anche un miglioramento della qualità dei servizi offerti con particolare attenzione alla riduzione del tasso di guasti  per la fonia e per la banda larga.

Corrado Passera, consigliere delegato di Intesa San Paolo (socia di Telecom attraverso Telco) ha sostenuto l’iniziativa esprimendo la sua approvazione per gli investimenti che Telecom Italia intende fare per rendere più efficienti le reti italiane.

adding: 3px; margin: 0px; border: 0px initial initial;”>Non è chiaro cosa intenda fare Telecom per la banda larga in Italia: il comunicato in merito alle strategie future 2010-2012 evidenzia che sono “previsti circa 12 miliardi di euro nei tre anni, di cui circa 9 miliardi di euro in Italia per lo sviluppo competitivo della fibra, il forte impulso all’innovazione e il miglioramento delle performance della rete radio”.

Tuttavia risulta che gli iniziali 9 miliardi di euro stimati in realtà saranno solo 7, e di questi solo 2,65 saranno destinati allo sviluppo della rete casalinga a fibra ottica e rame, il resto andrebbe a finanziare grandi infrastrutture del settore business e probabilmente anche la creazione di una NGN (Next Generation Network) nazionale.

Franco Barnabè, amministratore delegato di Telecom, ha spiegato che il piano presentato prevede anche un miglioramento della qualità dei servizi offerti con particolare attenzione alla riduzione del tasso di guasti  per la fonia e per la banda larga.

Corrado Passera, consigliere delegato di Intesa San Paolo (socia di Telecom attraverso Telco) ha sostenuto l’iniziativa esprimendo la sua approvazione per gli investimenti che Telecom Italia intende fare per rendere più efficienti le reti italiane.

Commenti Facebook: