Tassa di Concessione Governativa: illegittima secondo Adiconsum

Si riaccende la protesta dei clienti Abbonamento delle compagnie telefoniche in Italia contro la nota TCG (la Tassa di Concessione Governativa che gli utenti che sottoscrivono un piano abbonamento devono pagare mensilmente). A farsi sentire maggiormente è l’associazione dei consumatori Adiconsum, tramite le parole del segretario Piero Giordano.

Secondo Giordano, infatti, la tassa sui piani Abbonamento è illegittima: dopo che la norma sulla licenza di esercizio è stata abrograta “è venuta meno anche la tassazione del suo documento sostitutivo e cioè l’abbonamento dell’utenza telefonica”.

La Tassa di Concessione Governativa, continua il segretario dell’associazione, è contraria ai principi stabiliti dalla Direttiva 2002/21 dell’Unione Europea, proprio a causa dell’aumento della spesa per chi sceglie un piano Abbonamento, che va contro la concorrenza.

Proprio per questo motivo Adiconsum ha deciso di agire, dando la possibilità agli utenti di richiedere, tramite un modulo dedicato, il rimborso della tassa in questione, “versata indebitamente negli ultimi 3 anni”. L’associazione si è detta comunque consapevole che sarà difficile ottenere realmente un rimborso ma sarà comunque un modo per mettere in evidenza il problema, in attesa che l’Esecutivo trovi qualche soluzione.

Una volta compilato, il modulo dovrà essere spedito alla Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate in cui si ha la residenza o il domicilio fiscale. Il modulo va inviato anche alla sede nazionale dell’Adiconsum, in maniera tale da poter realizzare tutte le iniziative possibili per l’ottenimento dell’abrogazione della tassa.

Il modulo è disponibile nelle sedi territoriali dell’Associazione. Per ulteriori informazioni basterà visitare il sito ufficiale www.adiconsum.it.

Commenti Facebook: