Tariffa luce a prezzo bloccato: quale voce in bolletta viene fissata?

Sul mercato libero dell’energia esistono delle tariffe luce a prezzo bloccato, che fissano il prezzo dell’energia per 12 o 24 mesi. Questo vuol dire che l’utente pagherà lo stesso importo in bolletta per uno o due anni? Purtroppo no. Con il termine “Prezzo dell’energia” si intende solo una voce di costo in bolletta, che per un cliente tipo può essere la principale ma comunque non l’unica.

quale il costo fisso nella tariffa energia elettrica a prezzo bloccato
Il costo fisso nelle tariffe luce a prezzo bloccato non è tutta la bolletta

Edison Web Luce, E-Light di Enel Energia, Amica Web Flat Monoraria di Illumia, Acea Rapida Luce, energia 3.0 di GDF SUEZ: sono alcune delle tariffe energia elettrica a prezzo bloccato, che prevedono il “blocco” appunto del prezzo dell’energia per 12 o 24 mesi.

Tuttavia, questo non vuol dire che il cliente pagherà sempre la stessa bolletta per un anno, come si può fraintendere da alcune pubblicità.

Il Prezzo dell’Energia (PE) è solo una parte di una delle tre grandi voci di spesa in bolletta. Come spiegato dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG), con la bolletta della luce, i consumatori pagano per le seguenti voci di spesa:

  1. Servizi di vendita, che include il prezzo dell’energia;
  2. Servizi di rete per il trasporto dell’elettricità dalle centrali nelle abitazioni e la gestione del contatore;
  3. Imposte.

Nello specifico, i servizi di vendita sono la principale voce di costo della bolletta dell’utente domestico residente.

Comprendono tutti i servizi e le attività svolte dal fornitore per acquistare e rivendere l’energia elettrica ai clienti. Sono suddivisi in tre principali voci di spesa:

  • prezzo dell’energia;
  • prezzo commercializzazione e vendita;
  • prezzo del dispacciamento.

Il prezzo dell’energia corrisponde al costo per l’acquisto dell’energia elettrica, comprensivo delle perdite sulle reti di trasmissione e di distribuzione, ed è questa la voce di costo che viene fissata nelle tariffe luce a prezzo bloccato.

I clienti che hanno attivato una tariffa del mercato libero, pagano i servizi di vendita in base alla soluzione commerciale scelta: per questo alcune offerte sono più convenienti di altre, perché le compagnie hanno la possibilità di stabilire questo importo, così come fissarlo proporzionalmente durante uno o due anni.

Per coloro che non hanno mai cambiato fornitore e quindi rientrano nel servizio di maggior tutela, è l’Autorità a fissare e aggiornare il prezzo del’energia ogni 3 mesi.

Per quanto riguarda le altre due voci di spesa che rientrano nei servizi di vendita, per prezzo di commercializzazione e vendita si intendono le spese che le compagnie sostengono per rifornire i loro clienti.

Invece il prezzo del dispacciamento fa riferimento alle attività per il mantenimento in costante equilibrio del sistema elettrico. Il dispacciamento assicura che ad ogni quantitativo di elettricità prelevato dalla rete per soddisfare i consumi, corrisponda un quantitativo uguale immesso dagli impianti produttivi.

Per identificare facilmente quelle offerte energia elettrica che meglio si adattano alle proprie esigenze, consigliamo l’utilizzo del nostro comparatore gratuito ed indipendente.

Confronta Tariffe Energia Elettrica

Commenti Facebook: