Scorporo della sezione gas&power in vista per eni?

Secondo quanto riportato dall’agenzia Radiocor, eni starebbe studiando il possibile scorporo delle sue attività gas&power. L’obiettivo del progetto, messo a punto, secondo la fonte, con l’assistenza di Goldman Sachs, sarebbe quello di alienare una quota di minoranza delle attività gas ed energia anche attraverso una quotazione in Borsa.

Eni copia
La quotazione della newco a Piazza Affari potrebbe avvenire nei primi mesi del 2016

L’operazione (sempre secondo indiscrezioni che eni non ha voluto commentare) potrebbe essere esaminata presto in consiglio di amministrazione, nel contesto del nuovo piano industriale che il prossimo marzo verrà presentato a Londra. Lo sbarco a Piazza Affari della nuova società nata dallo scorporo potrebbe avvenire nei primi mesi del 2016.
Scopri eni LINK
Nel 2013, il segmento gas&power di eni (che comprende tutte le attività di approvvigionamento e vendita di gas naturale, oltre a quelle di produzione e vendita di energia elettrica) ha chiuso con ricavi per 32,1 miliardi di euro e una perdita di 246 milioni dovuta anche a svalutazioni per 1,68 miliardi. Nell’anno le vendite di gas hanno raggiunto i 93 miliardi di metri cubi, mentre la produzione di energia elettrica è arrivata a 5,2 gW.

Le attività della sezione comprendono 8 milioni di clienti tra famiglie, professionisti e PMI, più di 2.600 clienti tra grandi imprese, produttori di energia elettrica e grossisti e altri 2 milioni di clienti in tutta Europa; in più, i diritti di trasporto sui principali gasdotti che arrivano nel continente.

Commenti Facebook: