Sconti RC Auto imposti per legge: 3 strade per il risparmio

Dal prossimo luglio, le compagnie assicurative saranno tenute a praticare sconti sulle loro polizze auto, rivolte ai clienti che acconsentiranno di installare dispositivi per migliorare la sicurezza; tra questi, la scatola nera o l’apparecchio che blocca il motore in caso di tasso alcolemico superiore al consentito. Sconti in vista anche per chi accetta l’ispezione preventiva del veicolo e per i guidatori virtuosi nelle province a rischio.

Largo alla scatola nera e al blocco per chi ha bevuto troppo

Quali sono le possibilità di sconto Rc Auto

Sarà il 10 luglio la data fatidica per gli sconti sull’assicurazione auto stabiliti dall’ultimo provvedimento Ivass, in ottemperanza alle nuove norme di legge. Per pagare molto di meno la Rc auto, basterà accettare una delle tre condizioni contenute nel nuovo regolamento Ivass.

Sono queste le possibilità per chi vuole risparmiare sull’assicurazione:

  • acconsentire a un’ispezione preventiva del proprio veicolo a spese della compagnia di assicurazione
  • installare sulla propria autovettura una scatola nera, o comunque un dispositivo che consenta alla compagnia di monitorare il veicolo e di avere informazioni preziose in caso di incidente
  • installare un dispositivo per il blocco del motore quando rileva un tasso alcolemico superiore ai limiti di legge nel conducente

Tutti provvedimenti che mirano a migliorare la sicurezza sulle strade e a diminuire le probabilità che il guidatore assicurato sia responsabile di un sinistro.
Confronta le assicurazioni auto »

Gli sconti per i guidatori virtuosi

Le compagnie assicurative avranno quindi 3 mesi di tempo per prepararsi a garantire ai loro clienti la possibilità di usufruire di questi sconti.

Da ricordare che un altro sconto riconosciuto dalle nuove disposizioni è quello relativo agli automobilisti virtuosi delle cosiddette province a rischio, quelle che presentano il maggior numero di incidenti, e cioè Bari, Barletta-Andria-Trani, Benevento, Bologna, Brindisi, Caserta, Catania, Catanzaro,  Crotone, Firenze, Foggia, Genova, La Spezia, Latina, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Messina, Napoli, Palermo, Pisa, Pistoia, Prato, Reggio Calabria, Rimini, Roma, Salerno, Taranto, Vibo Valentia.

Chi non avrà provocato incidenti con responsabilità esclusiva, principale o paritaria negli ultimi quattro anni, sulla base dell’evidenza dell’attestato di rischio, avrà infatti diritto a uno sconto che viene definito dalla lettera della legge “aggiunto e significativo”.

Commenti Facebook: