Scende il prezzo della benzina ad agosto

Chi aveva deciso di partire in macchina per le vacanze estive ha un motivo per essere contento: scende il prezzo della benzina ad agosto. E’ il risultato di un trend in atto sin da qualche giorno sulla rete carburanti italiana, conseguenza della flessione dei prezzi sui mercati internazionali dei prodotti petroliferi degli ultimi giorni. In questo momento il mercato è stabile, ma continua la discesa dei prezzi della benzina in Italia.

scende la benzina e il gasolio
Ad agosto continua la discesa dei prezzi di benzina e gasolio in Italia

Parti in macchina per le vacanze? Oggi puoi festeggiare: scende il prezzo della benzina ad agosto e la tendenza è ancora negativa.

Le compagnie che hanno tagliato i listini di benzina e gasolio sono:

  • Tamoil: -2 cent/litro su benzina e gasolio;
  • TotalErg: -1,5 cent su entrambi;
  • Q8-Shell: -1,5 cent su benzina e gasolio;
  • IP: -1 cent su entrambi i carburanti;
  • Esso: -1 cent solo sulla benzina.

Secondo i dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina va da 1,602 a 1,642 euro/litro (no-logo 1,592), e del diesel  da 1,406 a 1,441 euro/litro (no-logo a 1,399).

In modalità servito i prezzi medi nazionali praticati vanno da:

  • benzina: 1,678 a 1,787 euro/litro (no-logo a 1,618);
  • diesel: 1,492 a 1,595 euro/litro (no-logo a 1,425);
  • GPL: 0,586 a 0,617 euro/litro (no-logo a 0,577).

I vacanzieri in auto faranno bene a seguire attentamente le notizie, dato che è probabile che i prezzi continuino a scendere nei prossimi giorni.
Migliori offerte Rc Auto

Consigli per chi viaggia in auto all’estero

Per quanto riguarda coloro che sceglieranno una destinazione all’estero da raggiungere con la propria macchina, attenzione alle giornate da bollino rosso, previste da Autostrade per l’Italia per questo weekend (dal 31 luglio al 2 agosto) e per l’8 agosto.

E’ importante informarsi bene sulle principali prescrizioni del Codice della Strada del Paese in cui ci si reca, per evitare sanzioni e multe. In questo senso, ricordiamo – ad esempio – che in  Francia non è consentito fare telefonate in macchina, nemmeno con il vivavoce. In autostrade si possono raggiungere i 130 km/h in Italia, Francia e Austria, ma attenzione chi porta l’auto fino alla Spagna e il Portogallo perché non si possono superare i 120 km/h.

Basta portare la licenza di guida italiana, purché si rimanga all’interno dell’Unione Europea, ma in caso di controllo bisognerà esibire anche la carta di identità o dal passaporto.

I vacanzieri in moto con la patente B devono consultare le norme locali, perché per alcuni Paesi è necessaria la patente A per circolare; fondamentale, ovviamente, avere con sé la polizza Rc moto.  Infine, ricordiamo non dimenticare di portare la Carta Verde, indispensabile per la copertura assicurativa in caso di sinistro, e rilasciata gratuitamente dalla Compagnia, nonché la polizza Rc auto in vigore.
Confronta Rc moto e risparmia

Commenti Facebook: