Satellite Sky: come orientare la parabola

Stai pensando di sottoscrivere un abbonamento al satellite Sky e vuoi sapere come orientare la parabola? Compiere questa operazione in modo corretto è fondamentale per non andare incontro a problemi di visione e poter seguire senza alcuna interruzione i programmi compresi nei pacchetti a cui hai aderito. Qui di seguito troverai alcune istruzioni che potranno esserti utili.

Orientare correttamente la parabola Sky è fondamentale

Sei interessato ad aderire alle offerte satellite Sky e vuoi sapere come orientare la parabola? Solitamente questa operazione viene effettuata da un tecnico inviato presso l’abitazione del cliente direttamente dalla piattaforma satellitare. Si tratta comunque di un compito semplice che possono svolgere anche gli utenti meno esperti e che consente di risparmiare qualche euro.

Sei stanco di guardare i soliti programmi e vuoi conoscere maggiori informazioni sulle tariffe Sky e sulle opzioni disponibili? Per essere costantemente aggiornato su eventuali variazioni nei prezzi puoi consultare il comparatore di SosTariffe.it. Periodicamente la TV di Murdoch fornisce kit di benvenuto ai nuovi clienti:

Vai ai pacchetti Sky

La strumentazione necessaria

Prima di agire è innanzitutto necessario verificare di essere in possesso dell’attrezzatura giusta. E’ fondamentale essere dotati di:

  • una parabola;
  • un Sat Finder, ovvero l’apparecchio pensato per rilevare il segnale satellitare, disponibile in commercio a costi particolarmente bassi;
  • una bussola.

La bussola consente di verificare la direzione più adatta per l’installazione della parabola (è fondamentale che sia orientata verso sud). Il Sat Finder, invece, è in grado di indicare con un bip o un fischio quando riesce a recepire il segnale ed è disponibile su varie piattaforme di vendita online, tra cui Amazon. Possiamo quindi darvi un’idea di quanto è necessario spendere per acquistarlo:


 

Per ricevere correttamente i canali televisivi è ovviamente fondamentale installare, per chi non l’avesse ancora fatto, l’antenna. Ogni utente ha la possibilità di scegliere se posizionarla sul balcone o sul tetto. Ricordarsi comunque di verificare che non ci siano ostacoli o barriere che possono essere la causa di difficoltà nella visione dei propri programmi preferiti.

Per puntare la parabola nella giusta direzione si può utilizzare una bussola o una delle applicazioni disponibili per smartphone che svolgono una funzione analoga: l’azimuth, ovvero l’angolo tra il Nord magnetico e il fuoco, deve essere di 177.88°. L’elevazione invece è di 41.74°.

L’utente deve inoltre verificare con attenzione che il cavo del decoder sia collegato all’uscita “To REC” del Sat Finder, mentre l’illuminatore della parabola deve essere messo in comunicazione con l’entrata “To LNB”. Questa operazione consente di rilevare il segnale corretto: non appena si avverte un bip sonoro si ha la certezza di avere seguito il procedimento corretto.

A questo punto serve portare la leva del potenzimetro del Sat Finder verso il centro e attendere fino a che non si sentirà più alcun segnale acustico per spostare la parabola in alto. E’ necessario regolare l’antenna orizzontale e cambiarne la posizione finché non si riesce a rintracciare il punto con la giusta intensità. Questa operazione può richiedere qualche minuto, ma è necessario armarsi di pazienza con la consapevolezza che si tratta di un momento necessario se si vogliono vedere correttamente i propri canali preferiti.

Non appena l’azione è terminata, hai la possibilità di rientrare in casa e sintonizzarti su un canale trasmesso sul satellite. Se tutto è andato come previsto, non dovresti andare incontro ad alcun problema di visione anche per le altre emittenti.

Cosa fare in caso di errore

Hai cercato di orientare la parabola ma non riesci a ricevere correttamente tutte le reti a cui hai aderito? Se questo accade, significa che hai compiuto questa operazione in modo non del tutto corretto. E’ fondamentale, infatti, riuscire a captare il segnale di HOT BIRD 13° Est, il satellite italiano dove trasmettono Rai e Mediaset, oltre a Sky e molte altri emittenti.

Un aiuto importante in questi casi può essere fornito da Dishpointer, un sito che mette a disposizione degli utenti un servizio gratuito chiamato Satellite Finder, che consente di analizzare in modo preciso lo spettro delle frequenze dai 1 a 2 GHz. Questo servizio sfrutta la precisione di Google Maps ed è in grado di individuare con particolare accuratezza il luogo o l’abitazione dove si vuole installare l’antenna.

Nella pagina principale del sito è presente una sezione chiamata “Your Location” dove è possibile inserire l’indirizzo esatto, selezionare “13 Eutelsat Hot Bird” dal menu a tendina “All Satellites” e cliccare sul pulsante “Go” per avviare la ricerca.

La diagnostica del decoder Sky può essere un aiuto importante anche per gli utenti meno esperti. E’ importante ricordare comunque che se non si riesce a ottenere il massimo sull’indicatore della qualità del segnale non è un problema grave. Arrivare ad avere poco più della metà va più che bene.

Ora sai bene che per ricevere correttamente l’offerta satellite Sky è fondamentale sapere come orientare la parabola. Grazie a qualche piccola accortezza è possibile compiere questa attività in modo autonomo senza ricorrere a un tecnico.

Commenti Facebook: