Roaming: tetto massimo di spesa Wind Tim Vodafone e 3

A partire dal prossimo primo luglio entrerà in vigore il Regolamento Europeo n°544/09 con il fine di tutelare i consumatori obbligando gli operatori a fissare un limite di 50 euro (iva esclusa) di traffico per il roaming internazionale e a comunicare quando l’80% di tale plafond è stato raggiunto.

Neelie Kroes, commissario Ue per l’agenda digitale, ha dichiarato che “la protezione dalle bollette pazze è un passo in avanti per rafforzare la fiducia dei consumatori nell’uso delle apparecchiature mobili per la navigazione su internet anche quando ci si trova all’estero”.

Wind ha comunicato tramite SMS ai propri clienti che la soglia di spesa massima è fissata di base a 50 euro al mese, e raggiunta tale soglia non sarà più possibile effettuare connessioni, ma in caso di esigenze diverse si potrà incrementare il traffico a 100, 200, 500 o 1000 euro o di eliminare ogni soglia chiamando il +303205000200. Lo stesso numero potrà essere contattato anche per acconsentire al superamento della soglia fissata o per disdire il servizio.

H3G propone tre sole opzioni 60,120 e 180 euro di traffico attivabili tramite il servizio Area Clienti 133 online, consultabile anche per conoscere il traffico effettuato e quello ancora da utilizzare.

Tim Invierà un SMS al cliente una volta utilizzati 36 euro di traffico, rispondendo a tale messaggio con il testo “DATI ESTERO ON” il servizio verrà disattivato e si potrà navigare senza limiti al prezzo previsto dal proprio piano, in caso non si risponda al messaggio rimarrà il limite di 60 euro. Il servizio di limitazione Tim potrà essere attivato online, chiamando il 119 oppure inviando un SMS con scritto PROTEZIONE60 ON al 40916 per i piani ricaricabili o 40915 per gli abbonamenti.

Vodafone offre il servizio solo ai contratti postpagati, il cliente verrà avvisato allo scadere dei 60 euro e non potrà continuare a navigare a meno che non venga disattivato il blocco attraverso l’assistenza clienti, per attivare il servizio si deve chiamare il 190.

Come sottolinea Andrea, Tim e Wind offrivano il limite massimo di spesa per la navigazione in roaming dal 1° marzo già a 50 euro, tutti gli altri NO violando palesemente il regolamento. Per intendersi Vodafone, H3G e relativi virtuali hanno negato esplicitamente ai clienti l’impostazione di qualunque limite dal 1° marzo fino a pochi giorni fa.  Eppure era dal 1° marzo, seppur a richiesta, che si poteva farlo.

illegittimità-h3g-soglie-roaming

al prossimo primo luglio entrerà in vigore il Regolamento Europeo n°544/09 con il fine di tutelare i consumatori obbligando gli operatori a fissare un limite di 50 euro (iva esclusa) di traffico per il roaming internazionale e a comunicare quando l’80% di tale plafond è stato raggiunto.

Neelie Kroes, commissario Ue per l’agenda digitale, ha dichiarato che “la protezione dalle bollette pazze è un passo in avanti per rafforzare la fiducia dei consumatori nell’uso delle apparecchiature mobili per la navigazione su internet anche quando ci si trova all’estero”.

Wind ha comunicato tramite SMS ai propri clienti che la soglia di spesa massima è fissata di base a 50 euro al mese, e raggiunta tale soglia non sarà più possibile effettuare connessioni, ma in caso di esigenze diverse si potrà incrementare il traffico a 100, 200, 500 o 1000 euro o di eliminare ogni soglia chiamando il +303205000200. Lo stesso numero potrà essere contattato anche per acconsentire al superamento della soglia fissata o per disdire il servizio.

H3G propone tre sole opzioni 60,120 e 180 euro di traffico attivabili tramite il servizio Area Clienti 133 online, consultabile anche per conoscere il traffico effettuato e quello ancora da utilizzare.

Tim Invierà un SMS al cliente una volta utilizzati 36 euro di traffico, rispondendo a tale messaggio con il testo “DATI ESTERO ON” il servizio verrà disattivato e si potrà navigare senza limiti al prezzo previsto dal proprio piano, in caso non si risponda al messaggio rimarrà il limite di 60 euro. Il servizio di limitazione Tim potrà essere attivato online, chiamando il 119 oppure inviando un SMS con scritto PROTEZIONE60 ON al 40916 per i piani ricaricabili o 40915 per gli abbonamenti.

Vodafone offre il servizio solo ai contratti postpagati, il cliente verrà avvisato allo scadere dei 60 euro e non potrà continuare a navigare a meno che non venga disattivato il blocco attraverso l’assistenza clienti, per attivare il servizio si deve chiamare il 190.

Come sottolinea Andrea, Tim e Wind offrivano il limite massimo di spesa per la navigazione in roaming dal 1° marzo già a 50 euro, tutti gli altri NO violando palesemente il regolamento. Per intendersi Vodafone, H3G e relativi virtuali hanno negato esplicitamente ai clienti l’impostazione di qualunque limite dal 1° marzo fino a pochi giorni fa.  Eppure era dal 1° marzo, seppur a richiesta, che si poteva farlo.

illegittimità-h3g-soglie-roaming

Commenti Facebook: