Rivalsa, insidia per le Rc auto e moto

In due parole, se un automobilista un incidente in stato d’ebbrezza (più di mezzo grammo di alcol per litro di sangue), la Compagnia paga i danni all’altra persona coinvolta (la vittima); ma poi ha diritto a farsi risarcire dallo stesso guidatore che era al volante ubriaco: è la rivalsa assicurativa.

Incidenti, chi sgarra paga

Non solo alcol

Le regole di cui sopra valgono per automobilisti e motociclisti, quindi per Rc auto e Rc moto. È tutto scritto chiaramente nei contratti Rca che il consumatore va a firmare prima di pagare la polizza annuale.

Quindi, il cittadino non può opporsi in nessun modo alla rivalsa in sede di giudizio: il contratto è chiarissimo, senza clausole capestro.

E attenzione: la rivalsa può scattare non solo per guida in stato d’ebbrezza. Ci sono altri casi: guida in stato alterato da sostanze stupefacenti, incidente causato da conducenti non abilitati (non indicati nella polizza Rca), trasporto non conforme (auto con troppe persone a bordo), patente scaduta, mancanza di revisione dell’autoveicolo.

In particolare, quella della mancata revisione dell’auto o della moto è davvero un guaio: magari in buona fede, ci si dimentica di far revisionare il mezzo, si causa un sinistro, e nascono guai.

Una vita rovinata

Occhio perché possono ballare poche migliaia di euro (la rivalsa per i danni all’altro veicolo) come centinaia di migliaia di euro o milioni di euro in caso di sinistro gravissimo, con lesioni fisiche e morti.

Una dimenticanza, una imperdonabile leggerezza, un documento trascurato, possono trasformarsi in un boomerang micidiale, le cui conseguenze si pagano per tutta l’esistenza.

Prevenire si può

Non tutte le Compagnie lo consentono a chiunque; in ogni caso, ci si può provare a chiedere: pagando un sovrapprezzo (sui 50 euro)  rispetto alla normale Rca, le Assicurazioni potrebbero eliminare, in tutto o in parte, la rivalsa. Almeno per determinate situazioni, come la guida in stato d’ebbrezza.

Confronta assicurazioni auto 

Commenti Facebook: