Risparmio energetico iPhone

Una recente pubblicità di Samsung – che com’è noto non perde occasione per prendere di mira in maniera più o meno ironica Apple, la sua diretta concorrente – gli utenti iPhone venivano presentati come “wallhuggers”, letteralmente “sempre attaccati ai muri”, s’intende alla ricerca di una presa elettrica dove ricaricare il proprio telefono. La batteria non è mai stata il punto forte dello smartphone di Cupertino, anche se con l’iPhone 6 Plus si sono fatti notevoli passi avanti: vediamo qui di seguito alcuni consigli per migliorare il risparmio energetico iPhone.

iPhone-6-Sapphire-670x280
Tutti i trucchi per gestire al meglio la batteria del proprio iPhone

Attenzione al display

La prima mossa per far durare un po’ di più il proprio iPhone, e non vedersi comparire l’infausto messaggio che notifica il 20% di batteria rimasta già a metà giornata, è gestire saggiamente la luminosità del display. Meglio disattivare la luminosità automatica, che si regola da sola con la luce esterna dando le condizioni migliori per un uso perfetto ma che può essere non di rado mal “tarata”, e gestirla manualmente, tenendola al minimo: si tratta di uno dei modi più efficaci per aumentare il risparmio energetico dell’iPhone.

Notifiche, veri “vampiri” della batteria

Le notifiche push sono una delle funzionalità dell’iPhone che fa scaricare più in fretta la batteria. In particolare le notifiche degli account di posta elettronica push (ad esempio Yahoo! o Microsoft Exchange) dovrebbero essere disattivate a meno che non siano davvero indispensabili. In genere, comunque, settare intervalli più lunghi per il download dei dati (meglio ancora farlo manualmente) significa risparmiare energia e arrivare a fine giornata con qualche punto percentuale in più.

Quando i servizi di localizzazione non servono

Altre riduzioni dell’autonomia dell’iPhone arrivano dalle applicazioni (ad esempio Mappe e Google Maps, ma moltissimi altri programmi che fanno ricorso alla posizione dell’individuo per offerte personalizzate) che usano attivamente i servizi di localizzazione. Può anche capitare che in cima allo schermo dell’iPhone si veda una freccetta con la punta rivolta verso destra senza saperne la ragione: selezionando le Impostazioni e, da qui, Privacy e poi Localizzazione, si potrà scoprire il colpevole ed eventualmente disattivarlo.

Connettività 24 ore al giorno, la batteria dura poco

Un’altra buona regola è quella di disattivare le modalità di connessione quando non servono; il Bluetooth o il WiFi o ancora AirDrop, ad esempio, sono estremamente avidi di risorse. Un’altra situazione frequente, soprattutto con un operatore che non garantisce copertura perfetta sul 100% della penisola, è quella del continuo passaggio da “Nessun servizio” (o a un operatore di roaming) a una tacca e viceversa; in questi casi l’iPhone fa attivamente “fatica” a mantenere il collegamento alla rete cellulare, con conseguente consumo di batteria più elevato del solito. A meno che non stiate aspettando telefonate importanti, potete attivare la modalità aereo per ridurre al minimo il consumo.

Altri accorgimenti

Infine, per risparmiare ancora batteria sul proprio iPhone è possibile disattivare l’aggiornamento in background delle applicazioni, così come i download automatici delle app (ad esempio i vostri acquisti su iTunes effettuati su Mac o un altro terminale). State alla larga dagli sfondi dinamici, introdotti con iOS 7: se avete a cuore la durata della vostra batteria, uno sfondo statico è sicuramente una scelta migliore. Attenzione poi a chi usa l’iPhone come modem in tethering per il proprio Mac: se quest’ultimo non è collegato alla rete elettrica, l’iPhone finirà la batteria molto in fretta. Infine, per una manutenzione corretta della batteria al litio del telefonino, è bene completare almeno un ciclo di ricarica ogni mese, caricando fino al 100% la batteria e poi scaricandola del tutto.

Una volta che il risparmio energetico iPhone finalmente vi soddisfa, non dimenticate di accompagnare al vostro smartphone la giusta offerta telefonia mobile, con il quantitativo perfetto di minuti, SMS e soprattutto di gigabyte per il traffico Internet: cliccando sul pulsante qui sotto potrete consultare e confrontare tra di loro tutte le tariffe migliori presenti sul mercato.
Confronta le offerte telefonia mobile

Commenti Facebook: