Ricarica Postepay: modalità, costi e documenti

Hai una Postepay e vuoi ricaricarla, ovvero devi ricaricare la postepay di un’altra persona? La procedura è molto semplice e puoi effettuarla online, dallo smartphone, a domicilio, dallo sportello bancomat, presso un ufficio postale, una ricevitoria Sisal, un tabacchino abilitato oppure in banca. Ecco come effettuare una ricarica Postepay, quanto costa e quali sono i documenti necessari per ricaricare.

come ricaricare la postepay
Ricarica Postepay: dove farla, quanto costa e quali documenti servono

Per effettuare una ricarica postepay puoi utilizzare diversi servizi. La commissione di ricarica è sempre di 1 euro, sia online che in ufficio postale, ma in alcuni tabacchini è possibile che richiedano 0,50-1 euro in più per il servizio di ricarica postepay.

Ecco come eseguire una ricarica Postepay:

Ricarica Postepay: Uffici postali

  • Con versamento in contanti;
  • Con un’altra carta Postepay;
  • Con una carta Postamat Maestro o con un’altra carta Bancoposta abilitata.

Ricarica Postepay presso ATM

Sportelli automatici (ATM) Postamat

  • Con un’altra carta Postepay;
  • Con una carta Postamat Maestro o con un’altra carta BancoPosta abilitata;
  • Con le carte dei circuiti MasterCard, Maestro, Visa e Visa Electron.

Ricarica Postepay a domicilio

Puoi ricaricare la Postepay o quella di terzo presso il tuo domicilio o sede di lavoro, richiedendo il servizio ai Portalettere abilitati di Poste Italiane con pagamento mediante tutte le carte Postamat, Postepay e le carte di debito del circuito Maestro.

Puoi anche prenotare la visita di un addetto di Posteitalianeperte senza costi aggiuntivi (oltre la commissione standard di ricarica): contatta il Contact Center di Poste Italiane all’803.160 oppure richiedi l’appuntamento online.

Ricarica Postepay online

Visitando i siti poste.it e postepay.it

  • Online con addebito su conto BancoPosta tramite BancoPostaOnline e/o BancoPostaClick;
  • Trasferendo denaro da una carta Postepay nominativa ad un’altra.

Ricarica Postepay: App Postepay

Bisogna prima scaricare l’app Postepay su smartphone e tablet iOS e Android; puoi ricaricare:

  • trasferendo denaro da una Postepay nominativa ad un’altra;
  • con addebito su conto BancoPosta se attivo il servizio BancoPosta Online o conto BancoPostaClick.

Con l’app Postepay è anche possibile verificare il saldo e la lista movimenti della Postepay, effettuare la ricarica di cellulare e la richiesta di una e-Postepay.

Ricarica Postepay da cellulare PosteMobile

Puoi ricaricare la tua Postepay o un’altra Postepay dall’App PosteMobile o dal Menu della tua SIM PosteMobile, attraverso la SIM PosteMobile associata a uno strumento di pagamento BancoPosta.

Ricarica Postepay: Ricevitorie Sisal e  tabaccherie convenzionate

La ricarica può essere effettuata in contanti dal titolare della carta e/o da un terzo, da un minimo di 1,00 euro ad un importo massimo di 997,99 euro ad operazione, presentando il numero della carta da ricaricare ed il codice fiscale del titolare. Nelle tabaccherie convenzionate, l’importo massimo di 997,99€ è a giornata (esclusa la commissione di ricarica).

Ricarica Postepay: Conti online BPM

I titolari di conto corrente di banche del gruppo Bpiemme possono effettuare ricariche di carte Postepay direttamente dal proprio servizio di home banking.

 

Commenti Facebook: