Postemobile: conciliazione telefonia mobile

Postemobile attiva la procedura di conciliazione per i clienti di telefonia mobile: 18 Associazioni dei Consumatori hanno firmato il Regolamento, al fine di risolvere in via extragiudiziale eventuali controversie e soddisfare al meglio le esigenze del cliente.

La procedura di conciliazione è gratuita e veloce: tutti gli intestatari della SIM PosteMobile che abbiano già presentato reclamo e che non abbiano ricevuto risposta o non ne abbiano ricevuta una soddisfacente possono attivare la risoluzione fuori dall’aula di tribunali.

Si potranno così risolvere tutte le controversie come errate ricariche telefoniche; accrediti/addebiti ingiustificati di traffico telefonico; attività di vendita e post-vendita tra sospensioni, Riattivazioni, Sostituzioni, Disattivazioni e molto altro.

Per presentare la domanda di Conciliazione è sufficiente scaricare il modulo di richiesta online dove sono a disposizione tutte le indicazioni per i passi da seguire nella Procedura di Conciliazione e alle modalità di inoltro delle richieste.

In alternativa è possibile rivolgersi a una delle 18 Associazioni: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Arco, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori Acli, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

attiva la procedura di conciliazione per i clienti di telefonia mobile: 18 Associazioni dei Consumatori hanno firmato il Regolamento, al fine di risolvere in via extragiudiziale eventuali controversie e soddisfare al meglio le esigenze del cliente.

La procedura di conciliazione è gratuita e veloce: tutti gli intestatari della SIM PosteMobile che abbiano già presentato reclamo e che non abbiano ricevuto risposta o non ne abbiano ricevuta una soddisfacente possono attivare la risoluzione fuori dall’aula di tribunali.

Si potranno così risolvere tutte le controversie come errate ricariche telefoniche; accrediti/addebiti ingiustificati di traffico telefonico; attività di vendita e post-vendita tra sospensioni, Riattivazioni, Sostituzioni, Disattivazioni e molto altro.

Per presentare la domanda di Conciliazione è sufficiente scaricare il modulo di richiesta online dove sono a disposizione tutte le indicazioni per i passi da seguire nella Procedura di Conciliazione e alle modalità di inoltro delle richieste.

In alternativa è possibile rivolgersi a una delle 18 Associazioni: Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Arco, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori, Federconsumatori, Lega Consumatori Acli, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori.

Commenti Facebook: