Pagamenti all'estero, i consigli Visa Europe per gli italiani

Secondo un'indagine condotta da Visa Europe, il 71% degli italiani, pari a 38 milioni circa di persone, ha fatto un viaggio all’estero negli ultimi tre anni, con circa la metà utilizzando le carte di credito per i pagamenti all'estero. Ci sono dei rischi? Conviene utilizzare le carte quando si è oltre i confini? Di seguito i consigli Visa Europe per gli italiani che viaggiano all'estero.

Pagamenti all'estero, i consigli Visa Europe per gli italiani

L’indagine di Visa EuropeCross Border Spending Report 2015” evidenzia che sono sempre di più gli italiani che viaggiano fuori Italia e che utilizzando le carte di credito, debito o prepagata per effettuare acquisti  e pagamenti.

Visa Europe ha voluto, quindi, informare i titolari di carte su quali sono i metodi di pagamento più convenienti quando ci si reca in un Paese straniero, così come fornire una serie di consigli utili per i viaggiatori.

Innanzitutto, il colosso dei pagamenti ricorda che è fondamentale familiarizzarsi con la valuta straniera prima di viaggiare, quando ovviamente non è l’Euro. Farsi un’idea del cambio e dei prezzi in valuta locale per le prime spese come un taxi dall’aeroporto, un caffè, o il trasporto pubblico è fondamentale.

Dal punto di vista della sicurezza, è conveniente portare con sé meno contante possibile: usare una carta di credito, un bancomat o almeno una prepagata è la maniera più intelligente e affidabile di pagare le proprie spese all’estero, per tutelarsi da eventuali frodi, furti o smarrimento di contanti, nonché per evitare di accumulare inutilmente denaro in valuta diversa.

Avere contante straniero in mano, d’altronde, porta a spendere di più. Secondo lo studio di Visa Europe, quasi la metà degli italiani viaggiatori internazionali, ovvero 18 milioni di persone, ammette di farsi prendere da un’inutile furia nello shopping per finire tutto il contante straniero residuo prima di rientrare.
Migliori carte di credito »

I vantaggi di avere una carta di pagamento all’estero

Se possibile, è meglio avere una carta di credito rispetto a una prepagata, perché spesso è richiesta a garanzia per le prenotazioni, è assolutamente necessaria per accedere ai servizi di autonoleggio e per pagare in molti alberghi.

Prelevare denaro dal bancomat – o pagare con la carta – offre un tasso di cambio migliore rispetto agli uffici di cambio valuta, soprattutto quelli dell’aeroporto e alberghi, se non più conveniente, al costo della valuta corrente presso un ufficio di cambio in città.

In questo senso Visa sottolinea che, se al momento di pagare un pagamento o fare un prelievo in valuta non-Euro, vi viene richiesto di scegliere di pagare in valuta locale o Euro, bisogna selezionare sempre l’opzione valuta locale. Così, si potrà accedere a tariffe più competitive e si evitano eventuali commissioni nascoste.

In caso di furto o smarrimento della carta di pagamento, bisogna contattare subito la banca emittente per effettuare il blocco; a questa fine può essere molto utile segnarsi i recapiti in un posto sicuro (non solo sul cellulare, che potrebbe essere smarrito insieme alla carta).

Una volta rientrati, controllate tutte le vostre spese attraverso l’home banking o gli estratti del vostro conto corrente. Per eventuali reclami, sono di estrema utilità gli scontrini di tutte le spese effettuate.

Se non siete in possesso di una carta di credito, è possibile utilizzare il comparatore gratuito di SosTariffe.it per selezionare quella più adatta alle proprie esigenze.

Ricordiamo, inoltre, che molti conti online a zero spese attualmente includono una carta di credito completamente gratuita. Perché non approfittare di quest’occasione per cambiare conto corrente, tagliare le spese e aggiungere servizi che finora non si hanno?

Seguite il link qui sotto per conoscere i migliori conti online a zero spese:
Confronto Conti Online Zero Spese »

« notizia precedente « notizia successiva » »