Padova WiFi: una rete cittadina anti Digital Divide

Una rete WiFi disseminata nei principali punti del centro: un passo importante verso un servizio che nelle città californiane, come San Fracisco, è ormai attivo su tutta la superficie dell’area cittadina.

Le motivazioni che hanno indotto il sindaco, Flavio Zanonato, sono state diverse, ma in primis la necessità di portare la connessione internet in alcune zone della città, come il quartiere l’Armistizio, non ancora raggiunte dalla connettività adsl. Un grande vantaggio anche per gli studenti universitari, italiani e stranieri, per i quali, il servizio è completamente gratuito, a seguito della registrazione sul portale universitario. Invece per tutti gli altri il servizio è a pagamento, con la possibilità di scegliere la velocità di connessione e la modalità di abbonamento: giornaliera o mensile.

La facilità di attivazione del servizio è garantita dal portale padovawifi nel quale è possibile navigare gratuitamente, insieme ai portali del comune.

L’efficienza del servizio è tale da aver innescato la preoccupazione formale delle compagnie telefoniche nei confronti del nuovo competitor pubblico.

La nostra opinione è che un servizio simile, non possa che promuovere l’utilizzo di internet da parte sia dei cittadini e che non possa costituire una vera e propria minaccia nei confronti delle compagnie telefoniche, in quanto i prezzi mensili sono mediamente superiori alle principali offerte ADSL .

Il nostro augurio è che questa pratica si possa diffondere in molte altre città italiane e soprattutto che si possa diffondere l’utilizzo di internet in tutte le realtà.

Fi disseminata nei principali punti del centro: un passo importante verso un servizio che nelle città californiane, come San Fracisco, è ormai attivo su tutta la superficie dell’area cittadina.

Le motivazioni che hanno indotto il sindaco, Flavio Zanonato, sono state diverse, ma in primis la necessità di portare la connessione internet in alcune zone della città, come il quartiere l’Armistizio, non ancora raggiunte dalla connettività adsl. Un grande vantaggio anche per gli studenti universitari, italiani e stranieri, per i quali, il servizio è completamente gratuito, a seguito della registrazione sul portale universitario. Invece per tutti gli altri il servizio è a pagamento, con la possibilità di scegliere la velocità di connessione e la modalità di abbonamento: giornaliera o mensile.

La facilità di attivazione del servizio è garantita dal portale padovawifi nel quale è possibile navigare gratuitamente, insieme ai portali del comune.

L’efficienza del servizio è tale da aver innescato la preoccupazione formale delle compagnie telefoniche nei confronti del nuovo competitor pubblico.

La nostra opinione è che un servizio simile, non possa che promuovere l’utilizzo di internet da parte sia dei cittadini e che non possa costituire una vera e propria minaccia nei confronti delle compagnie telefoniche, in quanto i prezzi mensili sono mediamente superiori alle principali offerte ADSL .

Il nostro augurio è che questa pratica si possa diffondere in molte altre città italiane e soprattutto che si possa diffondere l’utilizzo di internet in tutte le realtà.

Commenti Facebook: