Nuova stangata a luglio per luce e gas, aumenti del 2,6% gas e 0,2% luce: come affrontarli

Come preannunciato da SosTariffe.it una settimana fa (leggi: Bollette, a luglio nuovi rincari), l’Autorità ha previsto una nuova serie di aumenti per le bollette della energia elettrica (+0.2%) e del gas (+2.6%) a partire dal primo luglio.

Bolletta luce sostanzialmente uguale

Per le famiglie e i piccoli consumatori in Maggior Tutela, è previsto un aumento nella bolletta della luce pari allo 0,2%.

Di conseguenza, la spesa annua del consumatore tipo servito in maggior tutela è praticamente stabile (l’aumento equivale a 1 euro in più all’anno).

La causa di questa stabilità nella bolletta dell’energia si trova nelle previsioni favorevoli di andamento del PUN (il prezzo dell’energia elettrica sulla borsa elettrica) nel 2012, per effetto della diminuzione del prezzo del petrolio.

Dopo aver raggiunto i massimi storici, infatti, con i 125 dollari al barile verificatosi a marzo, le quotazioni del greggio hanno registrato un progressivo decremento attestandosi sotto i 100 dollari al barile.

Il calo nei prezzi degli idrocarburi, insieme alla contrazione della domanda elettrica, si verificherà ancora nel secondo semestre 2012.

Bollette del gas in aumento e calo del GPL

L’Autorità ha spiegato che per il gas, la maggiore spesa per la famiglia tipo servita in tutela sarà di circa 32 euro su base annua.

Intanto i prezzi del GPL subiranno una riduzione del 5,1% per il mese di luglio, con una diminuzione per l’utente tipo (286 mc/anno) della spesa annua, pari a 62 euro.

Come affrontare gli aumenti?

Questa nuova stangata tocca esclusivamente gli utenti serviti in maggior tutela, sia per l’energia elettrica come per il gas. La tariffa a Maggior Tutela è applicata a tutti coloro che non sono ancora passati al mercato libero e che hanno installato un contatore elettronico. Se non hai mai cambiato fornitore di energia elettrica, ad esempio, spendi 689.19 €/anno.

Coloro che hanno scelto di passare al mercato libero invece, non subiranno variazione nelle loro bollette, almeno in quest’occasione.

Di conseguenza, può essere un buon momento per scegliere una tra le tantissime tariffe che offrono gli operatori presenti nel mercato libero, evitando così questi rincari.

Come scegliere la tariffa più conveniente?

Se il vostro profilo è quello di un utente residente tipo, con un consumo annuo di circa 3200 KWh, e una ripartizione del consumo di 60% giorno e 40% notte e festivi, alcune delle tariffe luce più convenienti per voi sono: E-Light di Enel Energia, Luce Zero Sorprese Web di Edison, TiVoglioWeb di Sorgenia.

Se invece siete capaci di spostare il 70% dei vostri consumi di energia elettrica dopo le 19 ore e durante i weekend i festivi, allora vi convengono le tariffe biorarie, quali: Family Energia di Trenta, Web Luce Bioraria di Edison e E-Light Bioraria di Enel Energia.
Vai a E-Light Bioraria di Enel

Riguardo la fornitura di gas naturale, per coloro che consumano circa 1400 m3/anno potrebbero essere convenienti le tariffe E-Light Gas di Enel Energia, E.ON GasClick o Family Trenta Gas.
Vai a E.ON GasClick

Per vedere l’elenco completo di tariffe e trovare quella che meglio si adattano alle vostre esigenze utilizzate il nostro sistema gratuito di confronto tariffe luce e tariffe gas.
Confronta Tariffe Gas

Commenti Facebook: