Novità RcAuto: la scatola nera potrebbe diventare obbligatoria

Il settore assicurativo si prepara a vivere la rivoluzione legata all’obbligatorietà della scatola nera per tutti gli autoveicoli, una novità davvero molto interessante che andrà a modificare molti aspetti dalla RcAuto, compresi i costi per gli utenti finali che potrebbero diminuire, anche in misura consistente. 

assicurazioni auto

Con l’approvazione del Ddl Concorrenza si fa sempre più concreto lo scenario che vede obbligatoria l’installazione della scatola nera su tutti gli autoveicoli. In un primo momento, tale dispositivo sarà installato sui mezzi pubblici e sui mezzi che beneficiano di contributi pubblici.

Entro il prossimo anno però il Governo dovrebbe completare l’iter per l’obbligatorietà della scatola nera su tutti i veicoli privati garantendo così un importante cambiamento al settore delle assicurazioni auto e, si spera, tanti vantaggi per gli utenti.

La scatola nera è un dispositivo che contiene un sistema di geolocalizzazione tramite Gps in grado di registrare tutto ciò che succede intorno all’auto. Questo dispositivo consente di rilevare e registrare le frenate del mezzo, la velocità di percorrenza e di fornire informazioni su tamponamenti ed eventuali sinistri in cui la vettura verrà coinvolta.
Scopri le migliori assicurazioni auto

La presenza della scatola nera permetterà, quindi, di monitorare con precisione tutte le informazioni legate ad incidenti in cui il veicolo risulterà coinvolto. Grazie a tale dispositivo sarà molto più difficile eseguire truffe e falsi incidenti per tentare di raggirare le compagnie assicurative. Per tutti gli utenti, quindi, i vantaggi saranno notevoli.

Come previsto dal Ddl Concorrenza, i costi di installazione della scatola nera su di un determinato veicolo saranno a carico delle compagnie assicurative e non del proprietario dell’auto. Da notare, inoltre, che per gli automobilisti che installeranno la scatola nera ci sarà la possibilità di ottenere uno sconto extra sulla RcAuto rendendo soggetta la propria vettura a controlli e monitoraggi regolari.

Tra le principali perplessità legate all’utilizzo della scatola nera su di un’auto vi è la questione legata ad una possibile violazione della privacy degli automobilisti. La scatola nera, infatti, raccoglie tantissimi dati, anche legati alla posizione del mezzo, durante il suo funzionamento. Per eliminare tale problema, la normativa potrebbe obbligare le compagnie assicurative a distruggere, dopo una settimana, i dati raccolti in caso di assenza di eventi rilevanti.

Commenti Facebook: