Non ho più la TV: devo pagare il canone Rai?

Il pagamento del canone Rai è obbligatorio per tutti quelli che possiedano un apparecchio adatto alla ricezione di programmi televisivi, a prescindere dal suo effettivo utilizzo o dalla preferenza delle emittenti televisive. In effetti, il canone è legato alla detenzione dell’apparecchio, al di là se questo rimane spento o non si guardano i canali della Rai. Se non hai un televisore a casa, non sei tenuto a pagare il Canone Rai. Ecco chi è esonerato dal pagamento del canone Rai.

Devo pagare il canone Rai se non vedo la tv?
Canone Rai, chi è esonerato?

I consumatori hanno diritto a disdire il Canone Rai nel caso in cui si disfacciano del proprio apparecchio televisivi o ne chiedano il suggellamento.

Stando a quanto previsto dalla legge, per cessare l’abbonamento tv pubblica è sufficiente comunicare con una raccomandata a/r, all’Agenzia delle Entrate, sportello abbonamenti tv di Torino, di voler disdire l’abbonamento indicando che fine ha fatto l’apparecchio TV.

Una volta ricevuta tale comunicazione, il canone Rai non è più dovuto a partire dal periodo d’imposta successivo. Leggi qui tutto ciò che devi fare per chiedere l’ Esenzione Canone Rai per non possesso di un apparecchio televisivo (informazioni aggiornate al 2016).

Canone Rai in bolletta luce?

Le novità del 2015 prevedono che a partire dal 1° gennaio 2016, il canone televisivo venga pagato in bolletta elettrica. In particolare, secondo la Legge Stabilità 2016 si pagherà un importo di quasi 100 euro all’anno, in 10 rate pari a 10 euro all’interno della bolletta della luce; dal 2017 l’importo sarebbe di 95 euro annui.

Il nuovo canone Rai verrà corrisposto soltanto dai titolari dei contratti domestici e sarà destinato soltanto ai residenti, quindi proprietari di prima casa o anche chi è in affitto e abbia trasferito la residenza uscendo dallo stato di famiglia dei genitori. Si potrà chiedere l’esenzione del pagamento del canone televisivo attraverso autocertificazione da presentare all’Agenzia delle Entrate, purché non si sia in possesso di un apparecchio televisivo. Non rientrano, almeno per adesso, nell’obbligo del pagamento del canone gli smartphone, tablet, computer o altri dispositivi diversi al televisore.

Per maggiori informazioni sul Canone Rai in bolletta leggi la nostra guida al riguardo.

Chi è esentato dal pagamento del canone Rai?

Ci sono altre categorie di contribuenti che sono esonerati dal pagamento del canone Rai. Ad esempio, coloro che hanno più di 75 anni non devono pagare più il canone televisivo.

Ecco chi è esentato del pagamento del canone Rai. Se volete cessare l’abbonamento, vi consigliamo di leggere il nostro articolo su come disdire il canone Rai.

Commenti Facebook: