Mouse bluetooth: guida alla scelta

Esistono vari modelli di mouse. Differente ergonomia, differente grado di precisione e costo sono tra i fattori cruciali. Ma anche in termini di tecnologia esistono varie versioni. Vediamo assieme come scegliere il giusto mouse per il pc orientandoci tra quelli con tecnologia Bluetooth. Meno fili aumentano il grado di libertà di utilizzo con una spesa giusta.

mouse
Come scegliere un buon mouse bluetooth

I mouse non sono tutti uguali. L’usabilità di questi dispositivi  è molto diversa a seconda della produzione, della marca e di numerosi fattori tecnologici tra i quali:

  • qualità delle plastiche
  • ergonomia
  • sensibilità di utilizzo
  • precisione
  • tecnologia di trasmissione dei dati

Come scegliere il giusto mouse Bluetooth

La prima cosa da considerare prima dell’acquisto del mouse bluetooth è avere ben chiaro il tipo di utilizzo al quale è destinato. Inutile sprecare tanti soldi qualora il mouse venga usato poco e in maniera minima (cioè solo funzionalità di mero puntamento sul monitor e nulla di più). Il prezzo in questo caso non sarebbe giustificato. Diverso è se il mouse diventa il vostro alleato quotidiano quando “combattete” col pc.

Online si trovano molte offerte interessanti di mouse bluetooth, ad esempio:

Prima di effettuare l’acquisto è consigliabile considerare sono:

  • facilità d’impugnatura ovvero egonomia;
  • risoluzione in DPI, per godere di movimenti fluidi
  • frequenza di comunicazione tra mouse e pc ovvero il “polling rate”
  • peso;
  • tipo di batterie usate e tipo di connessione 

Userete probabilmente il mouse per molte ore al giorno. Meglio che sia comodo quindi, e maneggevole. Queste due caratteristiche sono date essenzialmente dall’ergonomia e dal peso del mouse.

Spostandosi su questioni più tecniche, è bene verificare il cosiddetto “polling rate” ovvero la frequenza in Hz (Hertz) oppure in ms (millisecondi) nella trasmissione del segnale. Se il vostro mouse si attesta sui 500 Hz, è considerato buono.

Vanno verificati anche i DPI ovvero i Doth of Point che corrispondono al grado di precisione del mouse nell’interpretare la superficie su cui poggia. Più alto sarà questo dato più il mouse sarà preciso. Un dato normale è rappresentato da 1.600 DPI. Se volete invece godere di un apparecchio dalla qualità superiore e molto più preciso molto meglio arrivare anche a 5.000 DPI. La maggior soddisfazione potrete averla ad esempio durante una sessione di videogame.

Mouse a laser o led?

I mouse possono essere sostanzialmente ottici o laser. Il modello ottico sfrutta una luce LED che illumina la superficie su cui scorre. Quello laser invece utilizza proprio la tecnologia laser per illuminare la superficie aumentando la risoluzione dell’immagine e come conseguenza di avrà una maggiore precisione nei movimenti. I vecchi mouse con la rotellina di gomma analogici non esistono ormai più. Sono fuori produzione proprio perché sostituiti da laser o led. Il loro svantaggio era nella scarsa precisione e nella manutenzione che necessitavano. La rotellina infatti accumulava polvere e sporco che doveva essere rimosso per permettere uno scorrimento fluido.

Tra i migliori modelli a prezzi contenuti acquistabili online e con tecnologia bluetooth  si trovano questi:

Soddisfazione anche nell’uso quotidiano

Contando su mouse come questi visti poco sopra, avrete la possibilità di sfruttare in maniera migliore anche la navigazione con la vostra ADSL. La navigazione in internet apparirà più fluida e potrete approfittare del vantaggio di non avere fili ce ingombrano. Proverete una sensazione di libertà e massimo controllo quando vi troverete ad esempio a muovervi su ambienti virtuali durante una sessione di gioco online. Anche il trasporto del mouse bluetooth è sicuramente una caratteristica apprezzabile.

Come funziona il mouse bluetooth

Il bluetooth è uno standard di comunicazione tra dispositivi introdotto alla fine degli anni ’90. Ben presto la sua presenza è diventata importante soprattutto per il trasferimento dei file (si pensi ad esempio all’utilizzo negli smartphone) ma anche per garantire la connessione tra dispositivi diversi. Nell’automotive ad esempio è molto utilizzato per permettere al guidatore di regolare diverse impostazioni (tra cui anche gestire le telefonate) senza dover staccare le mani dal volante.

Dispositivi come i mouse utilizzano il bluetooth per garantire una connessione senza filo in maniera simile a quanto può avvenire con il Wifi. Si tratta quindi di una tecnologia alternativa molto versatile e comoda. Sul pc verrà montato un piccolo dispositivo ricevente su una presa USB libera e questo sarà sufficiente per mettere in comunicazione il mouse alimentato da normali batterie stilo.

 

 

Commenti Facebook: