Le nuove norme per RC Auto: attenzione al contratto di polizza

In arrivo altri emendamenti al Ddl Concorrenza contenente le nuove norme per RC Auto. Scatta l’ira delle associazioni dei consumatori: “il loro passaggio danneggerà i diritti degli automobilisti“. Da un parte si introduce la nota informativa sintetica, dall’altra si fa salva la libertà contrattuale delle compagnie. Ecco perché si dovrà fare attenzione al contratto di polizza.

Le associazioni dei consumatori denunciano gli emendamenti dannosi. Ecco quali sono

Ci voleva l’Ivass ad introdurre la nota informativa sintetica al contratto di polizza, ma attenzione: se gli emendamenti alle nuove norme per RC auto passeranno, la sintesi chiarificata del rapporto con la compagnia potrebbe non bastare a far salvi i diritti degli automobilisti. La denuncia delle associazioni dei consumatori arriva per tempo e descrive nel dettaglio quali novità potrebbero danneggiare, anziché agevolare gli assicurati.
Confronta assicurazioni auto

Le nuove norme Rc auto: il monito delle associazioni dei consumatori

Le assicurazioni non costano poco si sa (per trovare le più economiche confronta le Rc auto online), ma se a ciò si aggiunge la poca chiarezza del contratto di polizza e i pericoli che potrebbero derivare se non si fa attenzione a cosa c’è scritto, anche in sede di risarcimento ci si può rimettere. Le nuove norme per RC auto sono state oggetto di ulteriori emendamenti (3.40, 3.41, 3.44, 3.45 del Ddl Concorrenza), il cui contenuto è stato denunciato dalle associazioni dei consumatori.

Il primo riguarda il diritto del danneggiato al risarcimento “fatta salva la libertà contrattuale” delle compagnia.

Per chi non lo sapesse i contratti assicurativi sono pressoché standard e predisposti in modo unilaterale dalle imprese. L’automobilista non può modificarne il contenuto, ma solo accettare le condizioni imposte dal contratto.
contratto di polizza auto attenzione alle clausole
Se si garantisce il diritto all’indennizzo ma si salva la libertà contrattuale, si concede ampio spazio alla volontà delle assicurazioni, che potrebbero introdurre clausole vessatorie a svantaggio dei clienti. L’unico modo per tutelarsi, se le nuove norme per RC auto passeranno, è fare molta attenzione al contratto di polizza e leggere bene la nota sintetica informativa: una novità dell’Ivass che aiuterà gli automobilisti a comprendere il contenuto dell’accordo.

Chi vuole acquistare una nuova assicurazione online, magari cambiando compagnia, può utilizzare il comparatore prezzi di SosTariffe.it: in questo modo, oltre a scovare le assicurazioni più economiche, si potrà scaricare il foglio informativo e leggerlo in tempo reale.
Confronta preventivi RC auto

Contratto di polizza: ecco a cosa fare attenzione

Le nuove norme per RC auto emendate, potrebbero incidere anche sulla possibilità di proporre l’azione risarcitoria. Una delle modifiche infatti (emendamenti 10.12 e 10.13), propone di portare il termine di decadenza dell’azione a 90 giorni anziché agli attuali 2 anni, con la conseguenza di comprimere fortemente il diritto all’indennizzo. Anche l’emendamento 10.8 che propone di aumentare di ulteriori 60 giorni il termine concesso ai danneggiati per poter agire in giudizio per la tutela dei propri diritti avrebbe lo stesso effetto.

Questo termine infatti, azionato a mera discrezione della compagnia assicurativa e senza controlli da parte dell’Ivass, inciderebbe sulla possibilità di proporre a domanda giudiziale.

Commenti Facebook: