Le anticipazioni di Huawei per il 5G

Anche se per molti può essere un traguardo ancora molto lontano – a quanto pare non prima del 2020 – per gli addetti ai lavori il 5G è già il presente. Non stupisce, quindi, che le aziende più impegnate in prima persona nella nuova tecnologia mobile come Huawei abbiano approfittato della cornice offerta dal Mobile World Congress di Barcellona da poco concluso per illustrare i propri progressi.

Huawei
Per il CEO di Huawei sarà soprattutto l'Internet of Things a rendere indispensabile la nuova tecnologia

È toccato proprio al CEO di Huawei Ken Hu illustrare le innovazioni che porterà il successore del 4G. La nuova tecnologia sarà spinta soprattutto dall’Internet of Things, che necessiterà di connessioni dati sempre più capaci ed efficienti, e dalla domanda per un’esperienza utente superiore.

Secondo Ken Hu, «Le reti 5G potranno raggiungere oltre 100 miliardi di nodi intelligenti. Questa capacità è estremamente utile per molteplici applicazioni». La velocità massima sarà quindi di 10 Gbps, sufficienti per ridurre quasi a zero i tempi di attesa per download di file molto grandi e offrire la possibilità di streaming ad altissima definizione, cloud computing e telepresenza senza alcun ritardo.
Confronta le offerte 4G
Huawei specifica però che saranno necessarie strategie evolutive di commercializzazione della tecnologia per tutto il settore: «Crediamo che queste strategie aiuteranno gli operatori mobili a massimizzare il ritorno sull’investimento nelle reti 4G, a stimolare la domanda di mercato per il 5G e a estendere la loro leadership di mercato anche nel 5G», ha concluso il CEO.

Commenti Facebook: