L’Arbre à Vent: l’eolico 2.0 per la smart city del futuro

L’energia eolica 2.0 di NewWind è un sistema di generazione elettrica che si rifà alla natura. Con una struttura simile ad un albero, l’Arbre à Vent produce energia in maniera sostenibile ed innovativa, grazie alle sue “foglie”, che altro non sono che microturbine eoliche.

Arbre à Vent
Arbre à Vent produce energia tramite microturbine eoliche

Arbre à Vent – L’illusione di trovarsi di fronte ad un albero

L’illusione per l’osservatore sarà quella di trovarsi di fronte ad un vero e proprio albero ma con una particolarità eccezionale. Le sue foglie, simili per forma e colore a foglie reali, sono delle microturbine eoliche che girano grazie alla forza del vento.

L’invenzione arriva dalla Francia e fa capo al laboratorio NewWind, che con il sostegno del Comune di Parigi, installerà durante la primavera di quest’anno il primo esemplare di albero eolico urbano.

La scelta del sito – Place del la Concorde – non è casuale, bensì si rifà all’installazione del primo lume elettrico, avvenuta nel 1844 per illuminare l’obelisco di Luxor.

Parigi, città COP21 – l’arbre à vent a sostegno del clima

Parigi, città che nel 2015 ospiterà la prossima Conferenza Internazionale sul Clima, intende offrire ai suoi cittadini e visitatori un’esperienza unica: l’Arbre à Vent è infatti una tecnologia “invisibile” e completamente integrata nell’arredo urbano.

Ispirata ad un concetto di progettazione biomimetico, l’albero a vento consente una perfetta integrazione in tutti i tipi di paesaggio, urbano o rurale. Una struttura all’apparenza priva di cavi o generatori dal momento che tutto è integrato nei suoi rami e nei suoi tronchi.

Arbre à Vent – Come funziona

L’Arbre à Vent si aziona praticamente in tutte le circostanze di ventosità: può infatti funzionare con venti che soffiano anche al di sotto della soglia minima necessaria alle turbine tradizionali – 2m/s contro i 5 delle macchine tradizionali – ed è quindi in grado di rimanere attivo per oltre 280 giorni superando di gran lunga i 180/200 canonici.

Il silenzioso asse verticale, combinando un gran numero di microturbine in una forma organica, è in grado di sfruttare tutta l’energia cinetica e accumulare Watt, annullando ogni fastidio legato al rumore prodotto dalle classiche turbine eoliche.

L’albero del vento è stato inoltre progettato per durare nel tempo (oltre 25 anni) e resistere a tempeste di classe 3.
Insomma, una tecnologia che promette di rivoluzionare le città del futuro: che Smart City sia!

Guarda il video:

Foto tratte da www.arbre-a-vent.fr

Fonte: Orizzontenergia.it

Commenti Facebook: