Lanciato allarme Enel: attenzione ad aprire le mail

Nella giornata di oggi, Enel ha rilasciato un importante avvertimento per tutti gli utenti. L’operatore, grazie a tante segnalazioni ricevute in questi ultimi giorni, ha, infatti, avvertito i suoi clienti dell’esistenza di una serie di e-mail “dal contenuto ingannevole“. Ecco tutti i dettagli sull’allarme lanciato da Enel. 

Enel avverte i suoi clienti in merito al rischio di una truffa tramite posta elettronica

Sulla base di una serie di segnalazioni ricevute in questi giorni, Enel ha lanciato oggi un vero e proprio “allarme” per avvertire i suoi utenti e tutte le società del gruppo di una serie di email “dal contenuto ingannevole” inviate da un indirizzo di posta elettrico che solo all’apparenza fa riferimento al gruppo Enel. Si tratta, quindi, a conti fatti di una vera e propria truffa su cui Enel ha annunciato di aver avviato tutte le azioni necessarie per tutelare sia i suoi utenti che le varie società del gruppo.

Il funzionamento della truffa è il seguente. Il destinatario dell’e-mail riceve come allegato una finta bolletta che, solo all’apparenza, appartiene all’operatore “Enel Energia” impegnato nel settore dell’energia elettrica e del gas naturale del mercato italiano.

La mail arriva dall’indirizzo  “no_reply.enelenergia@enel.com” e contiene in allegato un file che, quando aperto sul proprio PC, è capace di scaricare ed installare un software malevolo, noto con il termine di malware, sul dispositivo dell’utente. Questo malware, potenzialmente, può consentire ad hacker malintenzionati di prendere, facilmente, il controllo del PC infettato mettendo, quindi, a rischio la sicurezza dei dati personali degli utenti e di tutti i dispositivi connessi alla stessa rete.

Ecco quanto si legge in una nota ufficiale rilasciata da Enel sulla questione: 

Queste e-mail non sono state inviate né da società del Gruppo Enel né da società da essa incaricate. Si tratta di un tentativo di raggiro simile a quelli più volte denunciati da altre aziende e istituti finanziari. Le procedure aziendali non prevedono in alcun caso la richiesta di fornire o verificare dati bancari e/o codici personali attraverso link esterni

L’azienda ha già informato tutte le autorità competenti  ed invita tutti i suoi utenti a non aprire e-mail sospette e di non scaricare allegati. Per qualsiasi dubbio, Enel mette a disposizione diversi canali di contatto come i Punti Enel presenti sul territorio e  i numeri verdi 800 900 800 per Enel Servizio Elettrico e 800 900 860 per Enel Energia.

Commenti Facebook: