Italia, ancora forte il digital divide: solo il 57% è connesso

Il digital divide, ovvero il divario esistente tra chi ha accesso al web e chi non ne ha la possibilità, è un problema ancora fortemente diffuso: solo il 57% dei residenti nel nostro Paese, infatti, riesce a connettersi a internet, un dato che conferma la forte arretratezza dell’Italia rispetto ad altri Paesi europei. Si tratta di un fenomeno che non può più essere sottovalutato e che coinvolge soprattutto gli abitanti del Sud.

Sono ancora troppo pochi gli italiani che si connettono al web rispetto al resto d'Europa

Una connessione a internet a banda larga è ormai da considerarsi un elemento fondamentale per un Paese che vuole dirsi all’avanguardia proprio perché si tratta di uno strumento utile non solo nelle abitazioni, ma anche per chi ha un’azienda e ha la necessità di essere costantemente in contatto con clienti e fornitori che spesso possono trovarsi oltre i nostri confini. In Italia, però, un’operazione del genere non è così semplice. Secondo il rapporto “Noi Italia. 100 statistiche per capire il Paese in cui viviamo” realizzato dall’Istat, infatti, il digital divide, ovvero il divario ancora oggi esistente tra chi ha accesso alle tecnologie e chi ne è escluso in modo totale o parziale, è un problema che coinvolge ancora in larga parte gli abitanti della nostra Penisola.

La situazione che si trovano a vivere molti nostri connazionali appare ancora più grave soprattutto se rapportata a quanto accade in molti altri Paesi dell’Unione Europea a 28 membri dove essere in possesso di una connessione a internet veloce è ritenuto ormai più che normale. Anche in questo caso a far capire bene la lacuna intervengono i numeri: il 72% dei residenti dell’Unione Europea, infatti, nel 2013 si è connesso al web, mentre solo il 57,3% degli italiani dai sei anni in su ha avuto la possibilità di navigare in rete come indicano i dati aggiornati all’anno che si è da poco concluso.

Un problema non solo generazionale

La ricerca mette in evidenza anche quali siano i cittadini che maggiormente risentono di questa situazione. Solo un italiano su tre, e più precisamente il 36,9% ha avuto la possibilità di connettersi al web in modo quotidiano nel 2014, mentre il dato risulta migliore se si prendono in considerazione i cittadini più giovani, ovvero i ragazzi dai 15 ai 24 anni, che in molti casi soffrono di una vera e propria dipendenza dalla rete. I “nativi digitali”, così come vengono indicati i giovani di oggi che sono cresciuti proprio con le nuove tecnologie, infatti, non riescono a fare a meno di una connessione a internet, uno strumento di cui si servono non solo attraverso i computer ma anche con gli smartphone che offrono la possibilità di navigare in mobilità. Praticamente tutti i ragazzi si connettono a internet e più della metà lo fa a cadenza quotidiana.

Non si tratta però di un problema che coinvolge solamente chi non è più giovanissimo: la differenza tra italiani ed europei nella possibilità di accedere a internet si evidenzia in modo più chiaro se effettuiamo un confronto tra Nord e Sud del nostro Paese. Poco più di sei famiglie su dieci, infatti, utilizzano una connessione a banda larga per accedere al web. Si tratta di un problema che coinvolge soprattutto i cittadini della Basilicata, fanalino di cosa tra le regioni della Penisola, con il 51,8% di persone che navigano online, seguita dalle altre regioni del Sud, che non sembrano comunque passarsela molto meglio.

Nel confronto europeo, la quota di famiglie italiane che naviga è inferiore alla media dei 28 Paesi (76%), su valori non troppo diversi rispetto a quelli spagnoli (69%). I tassi più elevati si riscontrano nei paesi del Nord Europa (88% in Finlandia), quello più basso in Bulgaria (54%).

In Italia tante offerte tra cui scegliere

Pur sapendo che sono ancora tanti i miglioramenti che il nostro Paese deve fare nelle infrastrutture per arrivare a fornire un servizio di qualità per la connessione internet come accade nel resto dell’Unione Europea, non mancano le offerte tra cui scegliere. Proprio nelle ultime settimane, infatti, si è registrato un rinvigorimento delle tariffe applicate dai principali operatori di ADSL e telefono per permettere di navigare senza limiti a prezzi sempre più convenienti.

E’ possibile così scegliere tra operatori che garantiscono il servizio in promozione a prezzo fisso e scontato per sempre, ma convenienti sono anche le proposte che prevedono un’offerta per un anno con la possibilità di ottenere altri benefici come le chiamate gratuite. Per chi invece ama la tv si può optare per le proposte di Fastweb che uniscono alla connessione in fibra ottica anche la possibilità di unire un abbonamento a Sky. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.
Visualizza le migliori offerte ADSL

Commenti Facebook: