Istat, scendono ancora i prezzi delle case -10%

L’Istat continua a rendere pubblici indici che riguardano la situazione economica e finanziaria dell’Italia. Oggi ad esempio ha comunicato che è calato dello 0,7% l’indice dei prezzi delle abitazioni (Ipab) acquistate dalle famiglie, sia per fini abitativi sia per investimento, durante il primo trimestre dell’anno rispetto al trimestre precedente, e addirittura del 4,6% nei confronti dello stesso periodo dell’anno scorso. Continua così la tendenza al ribasso dei prezzi delle case che si verifica da oltre 2 anni.

crisi immobiliare, scendono ancora i prezzi delle case
I prezzi delle abitazioni continuano a scendere perché non c'è richiesta: nemmeno gli stranieri vogliono acqusitare case in Italia
Richiedi un preventivo per il tuo prestito

Si tratta di stime preliminari Istat per il primo trimestre 2014. La flessione dei prezzi delle abitazioni registrata dall’Ipab rispetto al 2010 (anno base dell’indice) è ancora più preoccupante, con ben -10,4%.

Questo calo è dovuto esclusivamente alle case esistenti, i cui prezzi, nello stesso periodo, sono diminuiti del 15%, intanto che la variazione di quelli delle case nuove risulta leggermente in rialzo (+0,8%).

La principale causa delle flessione dei prezzi delle abitazioni è, ovviamente, la mancanza di richiesta, ma non solo da parte degli italiani: anche gli stranieri dimostrano sempre meno interesse nell’acquisto di abitazioni nel nostro Paese.

Altri dati pubblicati questa settimana dall’Istat riguardano l’allarme disoccupazione femminile, che ha segnato un record del 13,8% a maggio, e il crollo dell’inflazione con un carrello della spesa che torna ai livelli del 1997 ma che ci avvicina sempre di più alla pericolosa deflazione.

A coloro che sono alla ricerca di un’abitazione e hanno bisogno di un prestito o mutuo, consigliamo l’utilizzo del nostro comparatore indipendente e gratuito di finanziamenti.

Confronta Prestiti

Commenti Facebook: