iPhone 6S con Force Touch e iPhone 6S Plus con vetro zaffiro

Apple potrebbe produrre una edizione limitata di iPhone 6S Plus caratterizzata da un display in vetro zaffiro, stando a una fonte intercettata da KGI Securities. Il phablet di nuova generazione potrebbe inoltre essere costruito con un materiale più resistente (alluminio Serie 7000) per evitare che la scocca possa piegarsi e dunque prevenire nuovi casi di bendgate. Entrambi i melafonini next gen potrebbero essere spinti dal chip A9 con 2GB di memoria RAM LPDDR4 e ospitare una fotocamera principale con sensore da 12 megapixel

iPhone 6S e iPhone 6S Plus: nuove previsioni di KGI Securities
iPhone 6S Plus potrebbe debuttare anche in edizione limitata

Ancora indiscrezioni riguardanti le caratteristiche di iPhone 6S e iPhone 6S Plus, i modelli di iPhone di nuova generazione che Apple dovrebbe svelare nella seconda metà del 2015. A darne conto è Vlad Andrici di G for Games, che ha scovato due rapporti di KGI Securities, uno dei quali firmato da Ming-Chi Kuo, fra i più accreditati analisti di settore.

Confronta tariffe con iPhone incluso

iPhone 6S e iPhone 6S Plus si caratterizzerebbero innanzitutto per il supporto per la tecnologia Force Touch già adottata in Apple Watch e MacBook.  Una tecnologia che impiega i minuscoli elettrodi attorno alla superficie flessibile del display per distinguere tra un tocco lieve e una pressione più forte e fornire accesso a controlli specifici per ogni contesto.

Il display di iPhone 6S dovrebbe misurare 4,7 pollici in diagonale, quello di iPhone 6S Plus, invece, 5,5 pollici. Le dimensioni degli schermi in dote ai melafonini di nuova generazione, dunque, sarebbero identiche a quelle dei pannelli montati su iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Non vi sarà alcun nuovo modello con display con diagonale da 4 pollici, sostiene KGI Securities.

 

A spingere iPhone 6S e iPhone 6S Plus potrebbe essere il chip A9, vale a dire un nuovo SoC (System-on-a-Chip) sviluppato da Apple. Ad affiancare CPU (Central Processing Unit) e GPU (Graphics Processing Unit) potrebbero esservi 2GB di RAM LPDDR4 (Low Power Double Data Rate).

La scocca posteriore di iPhone 6S e quella di iPhone 6S Plus potrebbero ospitare una fotocamera principale con sensore da 12 megapixel, stando ai rapporti di KGI Securities. Precedenti indiscrezioni avevano invece suggerito l’adozione di un sensore da 8 megapixel.

La scocca di iPhone 6S Plus potrebbe essere costruita con alluminio Serie 7000, un materiale che dovrebbe garantire una resistenza superiore del 60% rispetto alla lega utilizzata per iPhone 6 Plus. Obiettivo: assicurare maggiore resistenza e prevenire nuovi casi di bendgate.

iPhone 6S e iPhone 6S Plus potrebbero raggiungere lo scaffale anche nella colorazione Rose Gold, già impiegata per Apple Watch.

iPhone 6S Plus potrebbe debuttare anche in edizione limitata con un display in vetro zaffiro, sostiene una fonte intercettata da KGI Securities. Il phablet Apple di nuova generazione potrebbe pertanto essere declinato in due configurazioni.

Apple potrebbe dotare iPhone 6S e iPhone 6S Plus di un Touch ID più accurato per promuovere il servizio Apple Pay e spingere gli utenti ad affidarsi al medesimo senza alcuna preoccupazione per la sicurezza delle informazioni e delle transazioni.

La produzione di massa di iPhone 6S e iPhone 6S Plus dovrebbe prendere avvia verso la fine di agosto, riferisce infine KGI Securities.

Commenti Facebook: