iPhone 6: primo smartphone a energia solare?

Apple vuole diventare sempre più green. Nel 2013 ha installato pannelli fotovoltaici e impianti eolici in tutti i suoi data center, di recente ha brevettato un MacBook ad energia solare e adesso alcune indiscrezioni suggeriscono che il prossimo modello di melafonino, iPhone 6, potrebbe funzionare anche a energia solare, grazie a delle cellule fotovoltaiche integrate in un cover screen di zaffiro.

iphone 6 caratteristiche
Apple prepara il nuovo iPhone 6 con cellule fotovoltaiche

Ieri parlavamo sul nuovo brevetto depositato in questi giorni dalla compagnia di Cupertino, che riguarda la possibilità di sviluppare un MacBook a energia solare.

Adesso, pare che anche il prossimo iPhone 6 integrerebbe una tecnologia fotovoltaica in un display di zaffiro, per diminuire così la dipendenza dello smartphone dalla batteria.

Oltre che un’indiscrezione, in realtà è la conclusione di un’analisi effettuata da Matt Margolis su Seeking Alpha, che ha preso in considerazioni le ultime mosse di Apple verso l’integrazione delle tecnologie fotovoltaiche sui propri dispositivi.

In effetti, l’azienda di Cupertino ha depositato dei brevetti, come quello che menzionavamo sui MacBook, in cui viene descritto un sistema per alimentare dispositivi elettronici tramite celle fotovoltaiche.

Ma non solo: Apple sta assumendo ingegneri specializzati in film sottili con esperienza nel campo dell’energia solare, e inoltre, ha firmato un contratto da 578 milioni di dollari con GT Advanced Technologies per una fornitura di cover screen in zaffiro.

Evidentemente, Apple ha un genuino interesse nella produzione di energia elettrica dai raggi solari per l’alimentazione -almeno in parte- dei propri dispositivi mobili ed elettronici.

Se le previsioni di Margolis sono giuste, il prossimo iPhone vanterebbe di un cover screen in zaffiro capace di ospitare delle cellule fotovoltaiche che consentirebbero di ricaricare lo smartphone semplicemente collocandolo al sole. Niente di particolarmente innovativo, se si pensa alle vecchie calcolatrici che disponevano di una tecnologia simile.

 

 

 

Commenti Facebook: