Internet non funziona? Come ripristinare la connessione di casa

Rimanere improvvisamente senza connessione è molto fastidioso e a volte è necessario perdere tempo prezioso per individuare il problema. Ecco perché, prima di telefonare inferociti al proprio provider – sempre che anche il telefono fisso non sia fuori uso – è bene seguire qualche piccola regola per assicurarsi che la colpa non sia da attribuire a qualcuno dei problemi più frequenti.

Che cosa fare prima di contattare il provider

Spegnere il router (e poi riaccenderlo)

Il consiglio universale, quello che – di solito – salva tutto: spegnere, aspettare un minuto e poi riaccendere il router. È vero, può essere molto fastidioso soprattutto quando le disconnessioni sono continue, ma in questo caso forse è meglio cercare tra le varie offerte Internet una che garantisca una connessione un po’ più stabile, almeno nella nostra zona di riferimento: a volte basta essere lontani dall’armadio stradale per prestazioni con la fibra nominalmente più veloce sul mercato degne di un’ADSL di scarso livello.

Accendendo e spegnendo il router il firmware si resetterà e quasi tutti i problemi relativi alla connessione saranno risolti nel giro di un attimo. A volte può essere il caso di aspettare una decina di minuti tra lo spegnimento e la riaccensione, in modo da essere proprio sicuri.

Controllare i cavi

La connessione non torna? È il momento di passare a controllare che tutti i cavi siano correttamente collegati, magari sostituendo quelli “sospetti” con altri del cui funzionamento siamo già sicuri. Il router potrebbe inoltre essersi surriscaldato troppo: a volte è sufficiente della polvere nelle grate che assicurano il ricambio dell’aria a danneggiare il nostro dispositivo.
Confronta le offerte ADSL e fibra

Effettuare un ping

Se ancora non ci sono risultati, una buona idea è effettuare un ping (su Windows da cmd.exe si dà l’istruzione ping 192.168.1.1 – il gateway del router per la maggior parte dei modelli – mentre con OS X si utilizza l’apposito strumento di Utility Network) e controllare che non ci siano problemi di comunicazione con il server di rete. Un’altra buona idea è cambiare il canale del wireless, se vi rendete conto che, collegato al router con il tradizionale cavo Ethernet, il computer riesce a navigare.

Eliminare virus e malware

Non è, fortunatamente, così frequente, ma a impedirci di connetterci a Internet potrebbero essere virus e malware assortiti. In questo caso, l’antivirus dovrebbe essere in grado di risolvere la situazione, ma attenzione: se non è aggiornato perché si tratta di un virus recente, sarà necessario scaricare l’ultima versione (o un altro programma) con un’altra connessione attiva, ad esempio una rete wireless funzionante.

L’hard reset

Quanto tutto fallisce, si può riportare il router alle impostazioni di fabbrica, costringendoci poi a riconfigurare tutto (soprattutto le reti Wi-Fi, con relative password) ma risolvendo anche una serie di problemi particolarmente ostinati. Di norma, sul retro del router ci dovrebbe essere un piccolo foro o un tasto, da premere eventualmente con l’aiuto di una graffetta raddrizzata per qualche secondo (circa una quindicina).

Commenti Facebook: