iAd, la pubblicità Apple costa cara

La pubblicità Apple su piattaforma iAd costerà fino a un milione di dollari: il lancio della piattaforma pubblicitaria potrebbe portare nelle casse della mela un vero e proprio “tesoretto”. Le prime campagne pubblicitarie infatti partiranno dalla cifra record di 1 milione di dollari sfruttando l’advertising iAd, annunciata con iPhone OS 4.0.

Il Wall Street Journal annuncia che la pubblicità su iPhone e iPad in arrivo per il SuperBowl americano, il maggiore evento pubblicitario dell’anno, costerà alle aziende anche 10 milioni di dollari per essere presenti al momento del lancio di iAd.

Apple cambia il modo di fare pubblicità: ogni singola inserzione pubblicitaria sarà curata direttamente da Apple, almeno per i primi 2 mesi dal lancio. La qualità di Apple viene introdotta anche nel modo di fare advertising. Inoltre Apple si riserverà il diritto di approvare ogni singola campagna proposta.

apple_iad-piattaforma-pubblicitaria

Verranno curati tutti i minimi dettagli con precisione: stupore e perplessità, sono le reazioni degli addetti ai lavori.

Cupertino quindi elaborerà e perfezionerà il materiale dei creativi e dei pubblicitari per consentire una perfetta interazione e integrazione con i dispositivi e le applicazioni.

I direttori creativi e pubblicitari dovranno fare i conti con Apple che andrà anche ad esprimere un giudizio di merito, ostacolando e sminuendo il lavoro delle agenzie adv.

Nonostante le numerose perplessità per le cifre davvero alte, richieste da Apple, rispetto alla dell’advertising mobile, il Wall Street Journal afferma che gli incontri di presentazione di iAd sono andate a ruba, seguite da tantissimi esperti e direttori pubblicitari.

pubblicità Apple su piattaforma iAd costerà fino a un milione di dollari: il lancio della piattaforma pubblicitaria potrebbe portare nelle casse della mela un vero e proprio “tesoretto”. Le prime campagne pubblicitarie infatti partiranno dalla cifra record di 1 milione di dollari sfruttando l’advertising iAd, annunciata con iPhone OS 4.0.

Il Wall Street Journal annuncia che la pubblicità su iPhone e iPad in arrivo per il SuperBowl americano, il maggiore evento pubblicitario dell’anno, costerà alle aziende anche 10 milioni di dollari per essere presenti al momento del lancio di iAd.

Apple cambia il modo di fare pubblicità: ogni singola inserzione pubblicitaria sarà curata direttamente da Apple, almeno per i primi 2 mesi dal lancio. La qualità di Apple viene introdotta anche nel modo di fare advertising. Inoltre Apple si riserverà il diritto di approvare ogni singola campagna proposta.

apple_iad-piattaforma-pubblicitaria

Verranno curati tutti i minimi dettagli con precisione: stupore e perplessità, sono le reazioni degli addetti ai lavori.

Cupertino quindi elaborerà e perfezionerà il materiale dei creativi e dei pubblicitari per consentire una perfetta interazione e integrazione con i dispositivi e le applicazioni.

I direttori creativi e pubblicitari dovranno fare i conti con Apple che andrà anche ad esprimere un giudizio di merito, ostacolando e sminuendo il lavoro delle agenzie adv.

Nonostante le numerose perplessità per le cifre davvero alte, richieste da Apple, rispetto alla dell’advertising mobile, il Wall Street Journal afferma che gli incontri di presentazione di iAd sono andate a ruba, seguite da tantissimi esperti e direttori pubblicitari.

Commenti Facebook: