Fotovoltaico senza incentivi: in Sicilia la crescita continua

Nonostante la fine degli incentivi al fotovoltaico lo scorso luglio, in Sicilia la crescita continua. Si tratta della regione italiana con il più alto livello di irraggiamento, dove l’energia solare ha raggiunto una condizione di grid parity, anche come conseguenza del maggior prezzo per l’energia elettrica dalla rete rispetto al resto dello Stivale.

cresce il fotovoltaico in sicilia anche senza agevolazioni
Record di fotovoltaico in Sicilia, anche senza incentivi

Causa il maggior prezzo energia elettrica dalla rete e la gran quantità di impianti ad energia solare, in Sicilia la diffusione del fotovoltaico ha raggiunto livelli record. Così lo segnala l’ultimo Report 2014 del Polo fotovoltaico della Sicilia.

In particolare, la potenza fotovoltaica installata nell’Isola al 10 marzo 2014 ha superato i 1208 MW distribuiti su 37.783 impianti, che si traduce in più di 6 milioni di pannelli fotovoltaici installati, in grado di produrre in un anno 1,8 miliardi di KWh. Un anno prima invece,  la potenza fotovoltaica installata in Sicilia era di 1137 MW, distribuita su oltre 34mila impianti, al 10 marzo 2013.

Si tratta quindi di una crescita annua di oltre il 6%, attribuibile fondamentalmente a impianti di dimensioni medio-piccole (le nuove strutture hanno una taglia media di 23 kW).

A livello provinciale, Catania è quella dove c’è il maggior numero di impianti fotovoltaici (più di 7.000). Ottima la performance della piccola provincia di Ragusa, con 4.021 impianti, raggiungendo quasi alla provincia di Palermo (4.881 impianti) che però la supera 3 volte in estensione e 4 volte in numero di abitanti. Cresce anche Trapani, che supera i 4.000 impianti, e Caltanissetta avvicinandosi ai 3.000.

In Sicilia l’energia solare copre il 10% del fabbisogno elettrico regionale, superando la media nazionale. Considerando tutte le energie rinnovabili dell’Isola (solare, eolica e idroelettrica) assicura quasi il 25% del fabbisogno energetici, riducendosi notevolmente le emissioni inquinanti come conseguenza di una diminuzione dell’attività del termoelettrico.

Con tanta energia elettrica a costo combustibile zero – spiega il coordinatore dell’indagine, Mario Pagliaro – si apre la strada all’elettrificazione completa degli usi finali dell’energia, partendo dagli impianti di riscaldamento domestici e aziendali, per arrivare all’approvvigionamento delle batterie delle nuove automobili elettriche”.

Il futuro della Sicilia è chiaramente nell’energia solare: la fonte affidabile divenuta a basso costo, che si è dimostrata capace in poco più di tre anni di rendere possibile un’autentica rivoluzione energetica e ambientale”, conclude Pagliaro

Interessato alle energie rinnovabili? Nel mercato libero della luce vi sono tariffe energia verde che prevedono l’erogazione di energia elettrica proveniente da sole fonti rinnovabili, e che consentono addirittura un risparmio rispetto i prezzi stabiliti dall’Autorità.

Il passaggio al mercato libero è gratuito, per avere una fornitura green non occorrono cambi al contatore o agli impianti e la continuità del servizio è garantita dall’AEEG.

Per maggiori informazioni, consultate il nostro portale di confronto per le tariffe dell’energia elettrica green.

Vai alle Offerte Energia Verde

Commenti Facebook: