Fisco: 172 giorni all’anno per pagare le tasse

Tasse e contributi assorbono agli italiani 172 giorni o, se preferite, 226 minuti al giorno lavorativo. È quanto emerge dall’Ufficio Studi della Cgia di Mestre, che ha opportunamente effettuato i calcoli su quanto gli italiani dovranno faticare per arginare il peso dell’Erario sulle proprie tasche.

La webtax entra in vigore: nuova grana per il governo Renzi...
La webtax entra in vigore: nuova grana per il governo Renzi...

Stando a quanto affermato dall’associazione di Mestre, in altri termini, il conto dell’Erario per il 2014 sarà pari a 23.187 euro tra imposte sui redditi, imposte locali e fisco sui consumi, contro i 22.563 euro del 2013. Ne consegue che, spalmando questo onere su tutto l’anno, il “tax freedom day” (ovvero, il giorno della “liberazione” dal peso delle tasse, o ancora il giorno a partire dal quale ciò che sarà ricavato dagli italiani costituirà finalmente guadagno sul conto corrente) avverrà il 22 giugno, contro il 20 giugno del 2013.

Confronta i migliori conti»

La tendenza al prolungamento del tax freedom day sembra, almeno per il momento, inarrestabile. Con l’obiettivo psicologico del 30 giugno sempre più vicino (e la prima settimana di giugno sempre più lontana), lo spostamento pare imputabile soprattutto all’applicazione del sistema progressivo, in mancanza di adeguamento di scaglioni Irpef e detrazioni all’incedere del costo della vita. Una situazione incontrovertibile, dunque, che gli italiani fronteggeranno nell’ennesimo anno di crisi.

Commenti Facebook: