Energie rinnovabili, per Scaroni il loro peso sulle bollette è eccessivo

L’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, ha affermato che il peso delle energie rinnovabili sulle bollette dei cittadini italiani sarebbe “eccessivo”. Un’affermazione che torna a fare luce su un tema (quello degli oneri collettivi delle agevolazioni sulle eco-energie) mai sopito.

Il peso delle rinnovabili in bolletta è eccessivo?
Il peso delle rinnovabili in bolletta è eccessivo?

Durante la registrazione della trasmissione di Rai Uno, Porta a Porta, Scaroni ha infatti ricordato come in Italia vi sia un “macigno” rappresentato dal costo delle energie rinnovabili, in grado di pesare per il 20% nella bolletta dei cittadini. Inoltre, riferendosi alle parole del segretario del Partito Democratico Matteo Renzi, secondo cui sarebbe possibile ridurre del 10% il carico fiscale sulle bollette di energia elettrica italiane, Scaroni ha aggiunto che si può certamente “fare qualcosa sulle tariffe di distribuzione e di trasporto”, e che l’obiettivo della riduzione delle tariffe del 10% è “ambizioso ma non impossibile”.

Confronta le offerte Energia »

“Farlo solo per le imprese e non per i cittadini forse potrebbe sollevare qualche problema in sede europea, ma in Germania lo fanno e le aziende tedesche sono più competitive delle nostre” – ha poi aggiunto Scaroni, le cui dichiarazioni sono state riprese dell’AGI. Vedremo se, e in che modo, nelle prossime settimane compariranno nuovi spunti di riforma in materia.

Commenti Facebook: