Energia eolica: Cina cresce, Italia sempre più giù

La World Wind Energy Association ha pubblicato un rapporto relativo all’energia eolica e al  sempre maggior peso che questa fonte rinnovabile sta rivestendo in diverse aree del mondo. Secondo i dati resi noti dall’associazione è la Cina ad aver investito di più sul vento e si attesta al primo posto, seguita da USA, Germania e dalla Spagna.

I dati si riferiscono allo scorso anno ma, stando alle previsioni per il 2011, il paese asiatico dovrebbe confermare ancora una volta il suo primato. Ma non in tutto il mondo l’energia eolica viene sfruttata come si dovrebbe, come ad esempio in Italia: nel nostro Paese il 2010 è stato un anno buio per gli investimenti in questa fonte e il futuro non sembra molto roseo.

I primi risultati relativi al 2011 sono negativi e prevedono un ulteriore calo, con Canada, Francia e Regno Unito pronte a superare l’Italia entro la fine dell’anno. Il principale motivo di questo pessimismo è legato al numero delle installazioni effettuate nei primi tre mesi dell’anno: una cifra estremamente bassa che aumenta ancora di più il ritardo dell’Italia nella corsa alle energie alternative e agli obiettivi previsti dall’UE per il 2020.

Commenti Facebook: