Disoccupazione giovanile al 39,5%: come risparmiare oggi

Il tasso di disoccupazione continua a salire su base annua, fermandosi al 12% a luglio, per la quarta volta consecutiva. Preoccupante anche la disoccupazione giovanile, che raggiunge il 39,5%, con un aumento di 4,3 punti rispetto il 2012. Il picco massimo lo raggiungono le giovani donne meridionali, con un 51% di disoccupazione. Lo rilevano i dati provvisori dell’Istat. Scopri come risparmiare oggi per fare fronte alla crisi economica e occupazionale.

Migliori tariffe per risparmiare
Come fare fronte alla crisi occupazionale?

Stando ai dati provvisori rivelati dall’Istat, nel secondo trimestre 2013 risultano inoltre disoccupati il 37,3% dei giovani tra i 15-24 anni (+3,4 punti).

Tornando al tasso di disoccupazione globale, al Sud è cresciuto del 2,7%, sfiorando il 20% (19,8%); supera il 21% però in Campania, Calabria e Sicilia.

Nello specifico, nel secondo trimestre 2013, la disoccupazione è stata del 21,9% in Campania (+3,4% rispetto lo stesso periodo 2012), del 21,6% in Sicilia (+2,2) e del 21,5% in Calabria (+1,7%).

In Italia il tasso di occupazione è del 55,7%; in Calabria c’è il tasso di occupazione più basso di tutto il Paese, con solo il 39% di persone occupate nella fascia tra i 15 e i 64 anni.

Tra le regioni con il tasso di disoccupazione minore abbiamo il Trentino (5,8%), il Friuli (6,9%), il Veneto (7,5%) e la Lombardia (7,6%). A Bolzano il 70% delle persone tra i 15 e i 64 anni ha un lavoro.

Sono 3,075 milioni i disoccupati in Italia, 370 mila in più rispetto lo stesso periodo 2012 (+13,7%). L’aumento è diffuso su tutto il territorio e interessa in oltre il 50% dei casi persone maggiori di 35 anni. E’ da almeno un anno che il 55,7% dei disoccupati cerca lavoro.

Il calo dell’occupazione si concentra nell’industria (-2,4%) e nelle costruzioni (-12,7%). Per il secondo trimestre consecutivo, e a ritmi più sostenuti, l‘occupazione diminuisce anche nel settore terziario (-1,0%).

Come risparmiare e far fronte alla crisi

Una crisi economica e occupazione che sembra non voler andarsene via. Per aiutare gli italiani a farne fronte, SosTariffe.it mette a disposizione una serie di comparatori gratuiti ed indipendenti di tariffe energia elettrica, gas, ADSL, telefonia mobile, conti correnti, ecc.

Ad esempio, una famiglia numerosa con consumi elettrici piuttosto elevati può risparmiare circa 100 euro all’anno sulla bolletta della luce con E-Light di Enel Energia, oppure 205 euro attivando E-Light Gas di Enel, solo per menzionare due esempi.

Seguendo questi consigli e attivando una tariffa conveniente, una famiglia potrebbe risparmiare circa 1.200 euro (leggi anche il nostro articolo Risparmiare 1200 euro? Ecco come farlo tagliando le bollette).

Visita il nostro portale e mette a confronto gratuitamente le tariffe che ti interessano: potrai identificare facilmente le migliori offerte per te.

Commenti Facebook: