Diritti tv del calcio di Serie A: è guerra tra Mediaset e Sky

Il Consiglio di Lega, che si è riunito ieri per decidere a chi assegnare i diritti tv del 2015-2018, rimanda a domani la decisione, dopo che l'apertura delle buste del bando di gara ha scatenato l'assurdo: Sky, che non ha il digitale ha fatto la sua offerta più alta per il digitale. Mediaset, che non ha il satellite, ha fatto, senza vincere, la sua offerta più alta per il satellite. Sta alla Lega decidere e Sky le manda una lettera di diffida volta a fare rispettare le regole di mercato.

Diritti tv del calcio di Serie A: è guerra tra Mediaset e Sky

Le strategie di mercato sono riuscite a creare un non senso poichè, al bando per l’assegnazione dei diritti tv 2015-2015, le due principali pay tv, Mediaset e Sky, hanno fatto entrambe l’offerta più alta per la trasmissione tramite la tecnologia del concorrente: Sky, che non ha il digitale ha fatto la sua offerta più alta per il digitale, Mediaset, che non ha il satellite, ha fatto la sua offerta più alta per il satellitare. Ora la Lega si trova di fronte a un dubbio: cedere al miglior offerente come solitamente si vuole per le cessioni con i bandi di gara o no?

Intanto, mentre la Lega è riunita, è arrivata una diffida via lettera da Sky: “E’ un passo a cui siamo stati costretti – spiega in una lettera ai presidenti dei club – perché il rispetto delle regole è sempre fondamentale e in questa gara noi abbiamo fatto le offerte più alte”. Mediaset, dal canto suo, invoca la legge Melandri che impedisce a un unico operatore di controllare tutte le partite.

Infatti, stando ai risultati dell’apertura delle buste, Sky  si sarebbe aggiudicata il pacchetto A e il pacchetto B, ovvero i diritti delle 8 top club sia per il digitale terrestre che per il satellite. Mediaset avrebbe vinto solo il pacchetto D, quello delle 12 squadre “minori”, ma ha inserito una clausola nell’offerta: prendere il D a quella cifra solo se si vince almeno uno tra A e B, cosa che non è successa.

Confronta le offerte di Mediaset Premium »

Ma perchè le due emittenti avrebbero fatto queste, all’apparenza, assurde offerte? Si tratta di pure strategie di mercato: Sky, che ha perso la Champions, vuole i diritti del campionato per trattare con Mediaset. Mediaset, che in Lega è ben rappresentato, vuole sedersi al tavolo con tutte le carte in mano. A domani la decisione finale.

Vai alle offerte di Sky »

Commenti Facebook: