Costo Assicurazione moto

Qual è il costo assicurazione moto medio? I centauri italiani sono sempre alla ricerca della miglior copertura assicurativa al prezzo minore, ma per trovarla, è necessario scandagliare tutte le offerte assicurazioni e sapere come calcolare il preventivo moto più conveniente. SosTariffe.it ti spiega come fare in 3 semplici mosse.

Come ottenere il miglior preventivo moto in 3 mosse

Il costo della polizza moto dipende da un gran numero di fattori che, in modo diverso, possono influenzare, in positivo o in negativo, l’importo finale del premio da corrispondere alla propria compagnia assicurativa. Per risparmiare, quindi, è opportuno conoscere tutti fattori che incidono sui costi assicurativi e quali sono gli strumenti che i motociclisti hanno a disposizione per attivare una polizza moto al prezzo più basso possibile.

Costo assicurazione moto: i fattori che incidono sul preventivo

Il costo di un’assicurazione moto dipende da diversi fattori che, in misura differente, vanno ad incidere sull’importo finale della polizza. Tutti questi fattori vanno considerati con attenzione per poter individuare la soluzione assicurativa più adatta alle proprie esigenze, andando a minimizzare i costi.

Ecco quali sono i fattori che incidono sul preventivo di una polizza moto.

  • Un primo aspetto da considerare quando si deve attivare una nuova assicurazione moto è rappresentato dalle tariffe delle varie compagnie e dalle varie offerte del momento che, a parità di tutte le condizioni, potrebbero rendere particolarmente conveniente attivare una polizza con una determinata compagnia;
  • classe di merito di provenienza: si tratta delle classi di merito universali (CU) applicate nel sistema Bonus/Malus: chi si assicura per la prima volta riceve l’assegnazione della CU 14, la più costosa, chi invece acquista una nuova assicurazione moto, mantiene la CU indicata nel precedente attestato di rischio; dopo un anno assicurativo senza commettere incidenti si effettuerà il passaggio di una classe; quando si causa un incidente invece, la CU aumenterà di ben due step;
  • età del conducente: questo fattore incide sul costo assicurazione moto perché indica il grado di esperienza alla guida;
  • garanzie accessorie aggiunte alla polizza base: di per sé l’assicurazione moto non ha prezzi inaccessibili. Ciò che fa lievitare il preventivo moto è l’aggiunta di garanzie supplementari che permettono di completare la copertura assicurativa per il proprio veicolo; il mercato offre tantissime soluzioni per quanto riguarda le garanzie accessorie e, a seconda delle proprie esigenze, scegliere di arricchire la polizza può risultare più o meno vantaggioso;
  • cilindrata della moto: il modello di veicolo a dure ruote che si fa ad assicurare ed, in particolare, le sue caratteristiche tecniche incidono in misura considerevole sui costi;
  • residenza dell’assicurato: in Italia, la posizione geografica è un fattore determinate nel calcolo dell’assicurazione moto; in particolare, tra nord e sud del Paese ci sono differenze spesso davvero molto marcate che vanno a penalizzare, in modo considerevole, i motociclisti che risiedono nel meridione; soprattutto per chi vive in province in cui i costi delle assicurazioni sono molto elevati, prestare la massima attenzione a tutte le opportunità di risparmio sulla polizza diventa fondamentale;
  • dichiarazioni nel preventivo: si consiglia di dichiarare sempre il vero nel preventivo assicurazione, specie con riferimento al luogo di ricovero notturno del veicolo e all’inserimento dell’opzione guida esclusiva. Chi dichiara di possedere una garage e di guidare la moto con unico conducente indubbiamente risparmia, ma potrebbe non ottenere il risarcimento per falsa dichiarazione quando, avendo acquistato la garanzia furto, la moto viene trafugata su strada pubblica, o quando il sinistro è provocato da un conducente non indicato nel contratto di assicurazione.

Come risparmiare sul preventivo moto in 3 mosse

Per poter risparmiare sull’assicurazione moto è fondamentale sfruttare tutti gli strumenti che il mercato assicurativo ci mette a disposizione. Le scelte da compiere, al momento dell’attivazione di una polizza, sono numerose e solo un’attenta analisi delle proprie esigenze offrirà l’opportunità di ridurre al minimo i costi assicurativi.

Per poter risparmiare è fondamentale scegliere il giusto preventivo moto, dopo un’attenta e dettagliata comparazione online, sfruttare tutte opzioni per migliorare la classe di merito universale e scegliere con cura le garanzie accessorie da affiancare alla polizza moto.

1. Scegli il giusto preventivo moto

Il primo fattore che incide sul costo assicurazione moto è la scelta della compagnia assicurativa. Anche chi da anni è legato alla stessa impresa oggi ha la possibilità di cambiare assicurazione senza costi: basta attendere la scadenza della polizza e sfruttare l’abolizione del tacito rinnovo. Per legge infatti, le coperture RC sui veicoli a motore non si rinnovano più in automatico e l’automobilista ha tutto il diritto di trovare proposte Rc moto più convenienti.

La strada principale da seguire per risparmiare sull’assicurazione moto è rappresentata dal confronto online dei preventivi che permette di individuare, in modo semplice e veloce, le soluzioni più convenienti per la polizza moto. Come visto in precedenza, i fattori che incidono sull’importo dell’assicurazione moto sono numerosi e solo un attento confronto delle varie proposte delle compagnie assicurative permette di massimizzare il risparmio.

Per ridurre al minimo i costi della polizza moto è, quindi, opportuno effettuare un confronto dei preventivi affidandosi al comparatore di SosTariffe.it, accessibile cliccando sul box riportato qui di sotto. Inserendo tutti i dati richiesti (relativi al modello da assicurare ed al proprietario del veicolo), si potrà accedere ad una panoramica completa dei preventivi proposti da tutte le principali compagnie assicurative per poi procedere con l’attivazione online della polizza, una soluzione che permette di minimizzare sia i tempi di attivazione che i costi.
Confronta i preventivi e risparmia sulla polizza moto

Scegliere la comparazione e la seguente attivazione online dell’assicurazione moto è la soluzione ideale per risparmiare sulla polizza. La comparazione permette di accedere alle proposte di tutte le principali compagnie assicurative, evitando le predite di tempo legate alla necessità di contattare singolarmente ogni compagnia. Optare per l’attivazione online, inoltre, permette di risparmiare grazie alla possibilità di sfruttare promozioni e offerte specifiche per chi sceglie questa procedura che non contempla costi legati alla presenza di eventuali intermediari.

2. Migliora la tua classe di merito

Vuoi migliorare la tua classe di merito e passare da una CU alta, come ad esempio la 14 riservata ai neopatentati, ad una CU economica (da 1 a 5)? Per farlo devi richiedere l’applicazione dei benefici della Legge Bersani all’acquisto della nuova polizza. La normativa consente di ereditare la CU più favorevole presente nel nucleo familiare su un veicolo della stessa tipologia (altra moto o altro scooter) all’acquisto di un veicolo nuovo o usato per la prima RC dell’assicurato.

La Legge Bersani è uno dei punti di riferimento da tenere sempre in forte considerazione per risparmiare sui costi assicurativi, sia per le moto che per le auto. E’ importante sottolineare che l’applicazione della Legge Bersani non comporta alcun effetto sul veicolo da cui si è ereditata la CU. Un sinistro causato dal veicolo che ha ereditato la CU, infatti, non comporterà conseguenze sul veicolo da cui la CU è stata ereditata.

Per mantenere invariata una buona classe di merito invece e non subire il costoso declassamento che segue i sinistri, basta scegliere una compagnia che permette di aggiungere l’opzione Bonus protetto, inclusa nel costo assicurazione moto o con una piccola maggiorazione sul preventivo base.

Tale bonus permette di non far scattare il meccanismo Bonus Malus dopo un sinistro con colpa. E’ importante sottolineare che quest’opzione ha effetto solo sulla classe di merito interna e, quindi, i benefici si perderanno nel caso in cui si decida di cambiare compagnia. Si tratta di una soluzione molto particolare da valutare, con molta attenzione, in quanto porta con sé molti benefici ma potrebbe trasformarsi in un vero e proprio vincolo per l’assicurato che rischia di trovarsi quasi obbligato a rinnovare, ogni anno, la polizza con la propria compagnia assicurativa.

In generale, ogni anno assicurativo concluso senza incidenti permette di avvicinarsi alla prima classe mentre se si causa un sinistro stradale si registrerà un doppio passaggio di classe in negativo passando, ad esempio, dalla prima alla terza classe.

3. Valuta le garanzie accessorie

Si consiglia di aggiungere al preventivo moto solo le garanzie accessorie più utili e necessarie, come la polizza furto-incendio, l’assistenza stradale e la tutela del conducente. L’aggiunta di troppe coperture rischi diversi fa lievitare il costo assicurazione moto, ma con un po’ di fortuna, confrontando le offerte online, si trovano imprese che includono nel prezzo base anche l’assistenza stradale e la tutela legale.

La scelta delle garanzie accessorie di cui si ha realmente bisogno è una fase importantissima dell’attivazione dell’assicurazione moto. Attivare una polizza moto che includa esclusivamente la copertura RC potrebbe risultare una mossa avventata in quanto, pur garantendo un risparmio generale, questa soluzione offre una copertura assicurativa ridotta.

E’, quindi, molto importante scegliere con attenzione le garanzie accessorie di cui si ha realmente bisogno per trovare il giusto compromesso tra tutele assicurative e costo. Solo un’attenta analisi delle proprie reali esigenze permette di individuare, con precisione, a soluzione migliore per assicurare la propria moto.

L’attivazione di alcune polizze accessorie potrebbe essere prioritaria per determinati motociclisti e del tutto inutile per altri. Per quanto riguarda le garanzie di questo tipo, infatti, non è possibile stabilire, in anticipo, quali siano le soluzioni migliori in assoluto ma è necessario valutare caso per caso l’effettiva convenienza delle soluzioni.

Commenti Facebook: