Costi di roaming: abolizione europea dal 2014

Buone notizie per chi effettua telefonate internazionali. Il commissario europeo Neelie Kroes ha infatti annunciato pubblicamente la volontà di abolire i costi di roaming nel vecchio Continente a partire dal prossimo 2014, portando così a termine il proprio progetto entro il 2016.

costo sms

Il commissario europeo per l’agenda digitale ha di fatti affermato la volontà di accelerare gli step sulla diminuzione dei costi della telefonia mobile nell’Unione Europea: un programma che – a detta dello stesso commissario – diverrà un tassello fondamentale nel più grande mosaico di abbattimento delle tariffe dei cellulari.

Per quanto concerne, in maniera più specifica, i piani di abolizione dei costi di roaming, il commissario ambisce a determinare un contesto nel quale l’utente dei servizi telefonici non debba più pagare alcun sovrapprezzo rispetto a quanto accade nel proprio mercato locale, con equiparazione delle telefonate internazionali a quelle nazionali.

Già da diverso tempo è in vigore, nel Paese, un piano regolatorio che obbliga le società di telecomunicazione a tagliare i costi delle telefonate all’interno dell’Unione Europea. In base a quanto anticipato, dal primo luglio 2013 il costo massimo al minuto per le chiamate verso numeri telefonici comunitari scenderà da 29 centesimi a 24, mentre il costo degli sms calerà da 9 centesimi a 8.

Nelle sue comunicazioni, infine, il commissario Kreos ha parlato di net neutrality, dichiarando che è nei propri piani quello di impedire che gli operatori telefonici possano bloccare o rallentare il funzionamento di tecnologie “concorrenti”, come quelle fruire dai client VoIP.

Vai alle tariffe per l’estero

Confronta le offerte telefoniche

Senza attendere le decisioni in ambito comunitario, è già possibile conseguire un importante risparmio nell’abbonamento dei telefoni cellulari attraverso un rapido confronto dei piani tariffari a disposizione tra gli operatori italiani.

Confronta le tariffe telefoniche

Commenti Facebook: