CoopVoce più indipendente da Tim

CoopVoce cresce introducendo 2 grandi novità: una piattaforma tecnologica proprietaria e il call center di La Spezia.

L’operatore virtuale a distanza di 2 anni dalla partenza ha raggiunto 380.000 clienti attivi che consentono di generare redditività e permettono l’economicità aziendale. Gli step successivi quindi consistono nell’internalizzare alcuni processi gestiti da Tim (sul cui CooVoce si basa).

L’introduzione di una piattaforma tecnologica di proprietà permetterà di avere una maggiore flessibilità nella gestione delle promozioni e dei servizi, ma soprattutto tempi di risposta più celeri. Per quanto riguarda la rete di trasmissione, invece, continuerà ad appoggiarsi a Tim.

L’attivazione del call center di La Spezia, certificato Sa 8000 ha lo scopo di offrire un servizio di assistenza professionale e più autonomo rispetto a quello offerto in precedenza da Telecom Italia Mobile.

Il primo risultato della maggior autonomia conquistata sarà una tariffa con agevolazioni per le chiamate tra numerazioni CoopVoce.

Dei 380.000 titolari di una sim CoopVoce almeno la metà la utilizza come primo operatore e l’età media della clientela si attesta tra i 35 e i 55 anni.

Fonte: Mvnonews

esce introducendo 2 grandi novità: una piattaforma tecnologica proprietaria e il call center di La Spezia.

L’operatore virtuale a distanza di 2 anni dalla partenza ha raggiunto 380.000 clienti attivi che consentono di generare redditività e permettono l’economicità aziendale. Gli step successivi quindi consistono nell’internalizzare alcuni processi gestiti da Tim (sul cui CooVoce si basa).

L’introduzione di una piattaforma tecnologica di proprietà permetterà di avere una maggiore flessibilità nella gestione delle promozioni e dei servizi, ma soprattutto tempi di risposta più celeri. Per quanto riguarda la rete di trasmissione, invece, continuerà ad appoggiarsi a Tim.

L’attivazione del call center di La Spezia, certificato Sa 8000 ha lo scopo di offrire un servizio di assistenza professionale e più autonomo rispetto a quello offerto in precedenza da Telecom Italia Mobile.

Il primo risultato della maggior autonomia conquistata sarà una tariffa con agevolazioni per le chiamate tra numerazioni CoopVoce.

Dei 380.000 titolari di una sim CoopVoce almeno la metà la utilizza come primo operatore e l’età media della clientela si attesta tra i 35 e i 55 anni.

Fonte: Mvnonews

Commenti Facebook: