Consumo energia elettrica: come calcolarlo e capire l’offerta più conveniente

Le forniture di energia elettrica e i loro erogatori hanno negli ultimi anni subito una forte evoluzione che le ha portate da un mercato monolitico ad uno fortemente concorrenziale. Anche le aziende storiche di fornitura si sono sviluppate in tal direzione portando ad un’offerta molto variegata che può differenziare molto le opportunità e rendere più conveniente la fornitura in generale grazie alla valutazione delle abitudini di consumo di singoli utenti.

Confronta Tariffe Energia Elettrica
Consumo Energia Elettrica

D’altra parte è anche vero che per usufruire efficientemente di tali opportunità l’utente medio si è dovuto ingegnare per documentarsi in maniera autonoma e quindi scegliere con cognizione di causa l’offerta energia elettrica più adatta alle sue esigenze. Per risparmiare senza dubbio lo strumento più efficiente in fase di valutazione è il web, dove si possono trovare tutte le offerte e tariffe usufruibili, e lo strumento di SOS Tariffe per il confronto che fornisce un quadro dettagliato delle opportunità disponibili sul mercato.

Confronta Tariffe energie elettrica

Step precedenti la scelta del fornitore

Quando ci si accinge a cambiare fornitore oppure a stipulare un nuovo contratto la scelta non è facile, il mercato è molto competitivo e molte opportunità possono sembrare convenienti a prima vista ma poi non rivelarsi adatte alle nostre abitudini di consumi.

E’ altresì vero che altre possono sembrare costose o troppo limitanti ma in realtà possono rivelarsi l’ideale per determinate tipologie di utenti.

Ad esempio la tanto pubblicizzata tariffa bioraria, che consente di avere prezzi promozionali la sera e nel fine settimana, può essere l’ideale per giovani coppie o single che lavorano ma rivelarsi un costo eccessivo per famiglie o pensionati che passano in casa la maggior parte della giornata.

Valutare con cura le nostre abitudini ed effettive ora di permanenza in casa è quindi il primo passo da compiere per scegliere ciò che fa per noi.

Utilizzando lo strumento di confronto offerto da SOS Tariffe si possono determinare al momento dell’impostazione della ricerca le nostre richieste selezionando quindi le offerte effettivamente valide per le nostre esigenze. Un esempio? Selezionando uno dei criteri relativi alla tipologia di energia tra i risultati della ricerca appariranno solo le offerte che contengono quel criterio per fornire u primo filtro tra le opportunità e quindi poter effettivamente valutare solo offerte di nostro interesse.

Non è di certo una scelta semplice comunque quindi è opportuno prendersi del tempo in anticipo in modo da farsi trovare pronti al momento della scelta.

Tra i parametri utilizzabili dalla ricerca c’è anche quello relativo al consumo annuo di energia. Come si può calcolarlo per avere una stima valida delle proprie necessità?

Innanzitutto bisogna precisare che Il primo dato da prendere in considerazione è quello fornito dalle bollette precedente, che danno un quadro generale sui consumi.

In alcuni casi però, ovvero quando si deve richiedere l’apertura di una nuova utenza e quindi non è possibile avere in mano le precedenti bollette per un confronto diretto,  si può far riferimento ad alcune tabelle generiche per calcolare il proprio consumo di energia che prenderemo in considerazione successivamente.

All’interno della bolletta dell’energia elettrica i dati relativi ala tipologia di fornitura si possono trovare nella sezione dedicata a Tipologia di contratto e Riepilogo Letture e Prelievi. Maggiori informazioni si possono trovare all’interno della nostra guida a riguardo dedicata proprio a Come leggere la Bolletta.

Una volta individuato il nostro consumo abituale e quello annuo stimato possiamo procedere ad una scelta più consapevole, che prende in considerazione davvero le nostre necessità reali.

Come scegliere la nostra tariffa per una nuova utenza?

Quando ci si accinge a stipulare un contratto per la fornitura di energia elettrica non sempre si hanno a disposizione dati concreti, estraibili dalle precedenti bollette. In molti casi per aprire una nuova utenza nel migliore dei modi è necessario appoggiarsi a varie tabelle di calcolo che comunque possono fornire un concreto aiuto per stimare i propri consumi di energia elettrica.

Anche in questa fase può diventare indispensabile lo strumento di SOS Tariffe che permette di avere un calcolo approssimativo dell’energia necessaria in base alle persone che abitano la casa e alle attività che si volgono al suo interno. Un calcolo abbastanza affidabile che può comunque fornire i criteri base per la scelta di un’offerta il più possibile vicina alle esigenze.

Selezionando poi il criterio risultante tra i parametri dello strumento di confronto si potranno ottenere risultati compatibili con le proprie richieste.

Quando si stipula un contratto per la fornitura di energia elettrica, come in moltissimi altri casi, le offerte più convenienti nella maggior parte dei casi vengono proposte con attivazione esclusivamente online e scontistiche davvero convenienti per varie fasce di utenza.

L’attivazione può essere effettuata direttamente online con l’inserimento di tutti i dati necessari, in seguito si verrà contattati da un operatore dell’azienda e nel caso non si fosse soddisfatti entro i primi 10 giorni si può far valere il diritto di recesso.

Un dettaglio da tenere in considerazione è quello che fa rifermento allo status di chi stipula il contratto. Nel caso non si fosse residenti all’interno dell’abitazione infatti automaticamente viene addebitato il 30% in più dell’importo direttamente in bolletta.

Commenti Facebook: