Consumo di energia in calo del 12% tra il 2006 e il 2012

Secondo quanto afferma l’ultima rilevazione Eurostat, in Italia i consumi energetici sono calati del 12% tra il 2006 e il 2012, concretizzando il settimo decremento più significativo dell’area UE a 28 Paesi membri e quattro punti percentuali sopra la media UE dell’8%.

offerte web della luce, le migliori proposte
Con Edison Web puoi avere una fornitura luce a prezzi convenienti

Sempre stando a quanto ribadito dai dati Eurostat, inoltre, l’Italia sarebbe ultima per quanto attiene il livello di dipendenza energetica, con un tasso oltre l’80%. Contemporaneamente, l’Italia è altresì il quarto Paesi UE per livello di produzione di energie rinnovabili (10%) dietro Germania, Francia e Svezia.

Scopri le migliori offerte energia »

In maniera ancora più specifica, l’Eurostat segnala come i Paesi in cui si sono riscontrati i decrementi maggiori tra il 2006 e il 2012 sarebbero Lituania (-17%), Portogallo (-15,2%), Grecia (-14,4%), Ungheria (-14,2%) ma anche Danimarca (-13,9%) e Gran Bretagna (-12,2%).

Tra i Paesi maggiori produttori di combustibili solidi figurano invece Germania (35%) e Polonia (26%). La Gran Bretagna è leader nella produzione di gas (26%) mentre la Francia e ancora la Germania sarebbero le leader nella produzione di energia nucleare (rispettivamente 48% e 11%). Sempre in ambito di generazione di energia elettrica, per le rinnovabili l’Italia – come già anticipato – è preceduta da Germania (19%), Francia (12%) e Svezia (10%).

Commenti Facebook: