Come vendere casa subito: 4 semplici consigli

Devi vendere casa e vuoi farlo da privato? E’ possibile vendere casa subito senza l’aiuto di un’agenzia immobiliare, seguendo alcuni semplici consigli che possono fare la differenza. Valorizzare le foto, essere onesto con il prezzo e trasparente con le caratteristiche dell’immobile ti consentiranno di vendere casa subito e a condizioni vantaggiose.

vendere casa da privato, come fare
Come vendere casa senza agenzia: quattro semplici consigli per avere successo

Se vuoi vendere casa da privato, magari perché vuoi evitare di richiedere un prestito per comprarne una nuova, è possibile evitare l’ausilio dell’agenzia immobiliare, seguendo qualche semplice accorgimento, che riportiamo a continuazione.

1. Valorizzare l’annuncio e le foto

La tua casa deve innamorare l’acquirente sin da subito. Per questo motivo, è importante renderla speciale nell’annuncio e nelle foto.

Per farlo occorre mettere in evidenza le unicità dell’abitazione, ad esempio un bel giardino, un orto domestico, un impianto di home automation, una connessione ADSL con fibra ottica, etc.

Bisogna anche minimizzare le debolezze (senza nasconderle) e creare le condizioni migliori per le foto: assolutamente no al disordine, e meglio arredare con creatività e tendenza.

Le foto, infine, devono essere belle e luminose, di buona qualità e numerose. Pubblicarle sui social network, che fa anche da passaparola, sarà sicuramente sufficiente per vendere casa.

Richiedi un preventivo per il tuo prestito

2. Essere trasparenti sin dall’inizio

Se vuoi vendere casa senza l’ausilio dell’agenzia è fondamentale fare attenzione alla tua affidabilità. Devi essere trasparente sin dall’inizio, mettendo a disposizione tutte le informazioni sulle spese e tutti i documenti, senza dimenticare le spese condominiali, i certificati di prestazioni energetiche e di conformità degli impianti rilasciate dai tecnici.

3. No alla contrattazione premeditata

E’ inutile partire con un prezzo troppo alto per poi contrattare. Se il tuo annuncio non è competitivo sin da subito, le possibilità di avere successo crollano.

Meglio fissare subito un prezzo realistico e competitivo: attirando un numero maggiore di visite, migliora il passaparola e crescono le probabilità di vendita.

Se dopo 20 giorni il tuo annuncio è ancora lì, perché il tuo prezzo iniziale è troppo alto, verrà considerato “vecchio” da molti utenti, e in molti penseranno che l’immobile non è vendibile perché presenta qualche difetto.

4. Non prendere decisioni in fretta

Accettare un’offerta azzardata, senza le giuste garanzie, è tanto “pericoloso” come rifiutare una buona offerta iniziale solo per speculare con il prezzo.

Ogni decisione va riflettuta bene. Bisogna non affrettarti, inoltre, a firmare proposte di acquisto vincolate all’ottenimento del mutuo, perché rischi di paralizzare l’operazione pregiudicando la vendita ad altri eventuali compratori.

Infine, se vuoi confrontare le migliori proposte di prestito mentre il tuo immobile è in vendita, ti consigliamo di servirti del nostro comparatore gratuito ed indipendente, che consente di individuare il finanziamento più conveniente secondo le tue esigenze.

Confronta Prestiti

Commenti Facebook: